All’arzilla signora Marguerite Joseph, donna americana di 104 anni, qualche giorno fa le è venuta voglia di crearsi un proprio profilo Facebook. Detto fatto. Collegatasi sul famoso social network, ha inserito i primi dati (nome, cognome, mail, etc.) ma, al momento della digitazione del proprio anno di nascita, ha avuto un piccolo problema: il menu a tendina non arrivava fino al 1910.

La signora Marguerite non si è data per vinta e, non volendo inserire dati falsi per puro principio, si è avvalsa dell’aiuto della nipote (tale Gail Marlow) per scrivere direttamente al fondatore di Facebook, alias Mark Zuckerberg. Il caso della ultracentenaria ha spopolato nelle cronache locali (oltre che nazionali) tanto da costringere il responsabile del social a rispondere rapidamente a tale richiesta.

Andrew Noyes, portavoce di Facebook, ha risposto a nonna e nipote: in primo luogo si è scusato del problema di natura tecnica e, nel corpo del messaggio, ha assicurato che il disguito sarebbe stato subito corretto. Poche ore dopo Marguerite Joseph ha potuto finalmente entrare a far parte di Facebook. Tutto è bene quel che finisce bene, insomma: “Bug” fixato in pochi giorni ed un invito assicurato per Zuckerberg al 105esimo compleanno della nonnina dell’Ontario.

 A questo link, il profilo Facebook di Marguerite Joseph.

Ti invieremo all'incirca una email a settimana, e puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Partecipa alla discussione