Anche se la legge di SOPA e PIPA sono state rimandate a tempo indeterminato, la vicenda di Megaupload, il 15° sito più visitato al mondo e il primo per servizio di file-sharing, inizia a far tremare anche i pesci più piccoli di questo generi di servizi e il primo a dare cenni di timore è FileSonic.

Filesonic è un’altro popolare sito di file hosting e sharing che, sicuramente intimorito dall’effetto Megaupload che si potrebbe ripercuotere anche sui suoi creatori, decide di non chiudere il sito ma semplicemente impedire il caricamento di ogni nuovo file. I vecchi file caricati sono ancora presenti ma non è più possibile caricarne di nuovi, proprio come campeggia scritto nella sua homepage:

Inoltre sembra che FileSonic abbia provveduto a fare un pò di pulizie tra i propri file,  eliminando dai server  tutta una serie di file ritenuti più “pericolosi” e obiettivo delle major, cercando riparo dalle possibili accuse dei detentori del copyright ai sensi della Digital Millennium Copyright Act (DMCA)

Filesonic diventa così un semplice storage online senza più funzioni di sharing e tagliandosi fuori dal “brutto giro”. Filesonic è un pesce di grandi dimensioni del mondo dei servizi di Sharing e questa sua nuova politica non può che far riflettere: nonostante SOPA e PIPA non siano passate, la paura di fare la fine di Kim Dotcom è veramente concreta e forse preferiscono prevenire che curare. anche Oltre a FileSonic anche Uploaded.to ha deciso di correre ai ripari, togliendo la possibilità ai server negli stati Uniti di caricare e condividere files, trovando quindi riparo dalla legislazione Americana, ma mantenendo intatto il proprio servizio altrove. Che sia solo la prima crepa di un effetto domino più grande che porterà alla chiusura di quasi tutti i servizi di File Sharing? L’aver abbattuto il pesce più grande intimorita abbastanza anche gli altri servizi più piccoli? Di certo questa è un’altra piccola vittoria per l’industria del copyright.

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: