Durante una conferenza a Santa Clara, il portavoce di Google  Urs Hölzle ha rivelato che due anni fa big G ha ristrutturato la sua rete interna utilizzando una tecnologia open-source basata su tecnologia   OpenFlow e che ha ribattezzato G-Scale Network. Questo cambiamento avvenne nel 2010 e dall’inizio di quest’anno sembra che tutti i lavori siano stati completati per la nuova infrastruttura di rete Google. OpenFlow rende possibile controllare una rete tramite un processo chiamato Software Defined Networking (SDN) che rende la gestione di reti complsse come quella di Google più efficienti e facili da gestire.

 “Nel 2012, quando abbiamo seriamente iniziato il progetto, non vi era in commercio alcun tipo di hardware idoneo a questa nuova infrastruttura.

Tuttavia per adottare il nuovo software, Google aveva bisogno di nuovo hardware e così decise di costruirselo da solo, anche se il passaggio alla nuova rete OpenFlow ha significato anche la costruzioni di altri accessori per l’infrastruttura. Hölzle spera che le grandi aziende quali Cisco e Juniper inizino ad adottare OpenFlow in questo modo Google sarà più che contenta di comprare i nuovi hardware creati  appositamente per questo scopo.

via

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: