Il nuovo Galaxy Nexus nato dalla fusione creativa e hardware di Samsung e Google ha portato ad uno smartphone eccezionale sotto molti punti di vista, con un display HD. Tra le specifiche leggiamo infatti Super Amoled, il tipo di schermi nella quale Samsung è dominatore indiscusso. Il Galaxy S II monta un display di tipo Super Amoled Plus, a differenza del Galaxy Nexus che quel “Plus” non ce l’ha. MA cosa vuol dire? Una svista oppure il Galaxy Nexus ha davvero qualcosa in meno?

La risposta è semplice. Samsung usa il termine Plus per riferirsi a display full RGB dove ogni pixel possiede il proprio trio di colori primari come sub-pixel. Un display non-plus invece, utilizza un sistema più economico di PenTile che forza ogni pixel a condividere i propri sub-pixel con gli altri. Il risultato è ovvio, infatti questo sistema ha una densità di sub-pixel inferiore, riducendo la definizione dei bordi e producendo una resa dei colori meno fedele.

Secondo le ultime analisi il display da 4,65” del Galaxy Nexus avrebbe la stessa densità di sub-pixel dell’iPhone 4/4s. Il display del Galaxy SII rimane quindi tutt’ora imbattuto.

Super Amoled

Super Amoled PLUS

via

Rimani aggiornato in tempo reale sulle offerte tech grazie al nostro canale Telegram!

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here