Un recente report da una ditta di investimenti sud coreana rivela che il Galaxy Note 3 confezionerà uno schermo AMOLED da 6 pollici, ma che non sarà una flessibile come avevano ipotizzato alcuni rumors nelle scorse settimane.

In una nota dettagliata per gli investitori, Korea Investment & Securities Co. rivela che il nuovo dispositivo sarà equipaggiato con uno schermo da 6” AMOLED, così come il Galaxy Note e Galaxy Note 2, visto che il primo montava uno schermo da 5.3 pollici PenTile AMOLED a 1280 x 800 pixel, e il secondo un display AMOLED non PenTile da 5,5 pollici con risoluzione 1280 x 720. La risoluzione del Galaxy Note 3 sarà sicuramente maggiore, verosimilmente uguale a quella del Galaxy S4, e cioè 1920×1080 pixel.

Il report specifica inoltre che il Note 3 non avrà elementi di flessibilità, come alcuni precedenti rumors avevano invece suggerito. A quanto pare Samsung non sarebbe in grado di produrre in serie un numero adeguato di schermi AMOLED da 6 pollici flessibili per soddisfare la domanda di un dispositivo potenzialmente popolare come il Galaxy Note 3, cosa che comunque dovrebbe venir risolta entro il prossimo anno.

Anche LG, che in precedenza ha confermato che avrà uno smartphone con display flessibile nei negozi entro la fine dell’anno, sembra avere problemi di produzione di massa di questi pannelli, e potrebbe a sua volta ritardare il lancio di un prodotto del genere.

Il Galaxy Note 3 dovrebbe essere presentato nel 3 ° trimestre del 2013, molto probabilmente all’IFA 2013 di Berlino, in Germania.

Ti invieremo all'incirca una email a settimana, e puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Partecipa alla discussione