La posizione di Samsung all’interno del mercato dei dispositivi wearable è sempre più solida, e potrebbe rinforzarsi ulteriormente con l’introduzione di un nuovo prodotto: Gear Blink. Si tratta di un dispositivo appartenente alla categoria smartglasses, chiamato dall’azienda coreana a concorrere con i Google Glass.

In realtà alcuni erano convinti che Samsung avrebbe sfruttato la prestigiosa vetrina dell’IFA 2014 di Berlino per presentare un prototipo del dispositivo, ma tale evenienza non si è verificata. Secondo recenti fonti industriali, invece, Gear Blink potrebbe fare la sua prima apparizione ufficiale nel mese di marzo del 2015 – varrebbe a dire in contemporanea con la nuova incarnazione della linea smartphone Samsung Galaxy S, il Galaxy S6.

Samsung avrebbe già registrato il marchio dei propri smartglasses presso il Korean Intellectual Property Rights Information Service con matricola numero 4020140033123. Al momento non sono disponibili informazioni precise circa Gear Blink, e le poche immagini finora trapelate – che si riferiscono al brevetto – probabilmente non rispondono alla realtà.

Samsung Gear Blink

Esse svelano però una delle possibili funzionalità del dispositivo: la cosiddetta augmented reality – o perlomeno, una delle sue tante sfaccettature -, secondo Samsung, potrebbe infatti corrispondere a un sistema di input virtuale proiettato direttamente sulle mani dell’utente. Una delle due immagini, in particolare, mostra come l’utente sarebbe in grado di digitare numeri di telefono e messaggi ripiegando il pollice sulle altre dita proprio come se avesse in mano un dispositivo di tipo touch.

Samsung Gear Blink

Gear Blink dovrebbe utilizzare il sistema operativo open source sviluppato da Samsung: Tizen OS.

FONTE
Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: