E’ il risultato di una gruppo di ricerca Olandese, più precisamente di Amsterdam. Questi ragazzi, tra un cofee shop e l’altro, devono aver trovato abbastanza tempo libero per questa bizzarra creazione.

Direttamente dall’università “VU University Amsterdam”arriva questo particolare modo di giocare a Tetris a livello microscopico con dei laser,o per meglio dire con dei dispositivi che catturano la luce conosciuti anche come tweezers ottici. i “blocchi” del gioco sono costituiti da microscopiche sfere di vetro, che intrappolano l’energia. Joost van Mameren spiega:

L’obiettivo di questo raggio agisce come un punto di attrazione per le piccole particelle: queste vengono attirate verso il centro del raggio e vi rimangono intrappolate.

Il risultato di ciò è realmente bizzarro e ve lo mostreremo tra poco. Un curioso esperimento che non sembra avere risvolti pratici utili, se non un puro gioco scientifico. In attesa di vedere super mario giocato con dei batteri e virus, vi lasciamo al simpatico video.

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: