Presto il produtore cinese Gionee dovrebbe presentare il suo nuovo smartphone top gamma per il 2015, il Gionee Elife E8 e questo potrebbe offrire una tecnologia particolarmente interessante: la capacità di scattare foto con una risoluzione di 100 Mpixel, nonostante ovviamente il sensore, per quanto potente, non raggiunga tale valore. Grazie però alla cattura di immagini multiple e all’impiego di un software particolare, la foto sarebbe ottenuta tramite una sorta di interpolazione. A differenza però delle interpolazioni classiche, questa non dovrebbe causare una diminuzione della qualità perché i pixel aggiuntivi non saranno creati artificialmente ma prelevati appunto dagli scatti aggiuntivi.

elife e8 2 elife e8

Lo smartphone dovrebbe utilizzare comunque un sensore CMOS da ben 23.8 Mpixel, il PureCel-S OV23850 da 1/2.3 pollici, presentato lo scorso gennaio. Per il momento non si conoscono molti altri dettagli su questo smarthone, ma dai documenti della TENAA, l’agenzia cinese che si occupa di certificare tutti i device che dovranno poi essere commercializzati sul territorio nazionale, apprendiamo che il Gionee Elife E8 dovrebbe avere anche un processore octa-core da 2 GHz, 3 GB di RAM e 32 GB di memoria interna, ulteriormente espandibile tramite l’uso di schede di memoria microSD, mentre la batteria dovrebbe avere un valore di 3520 mAh.

Le uniche due immagini accluse ai documenti invece, che mostrano tra l’altro la presenza di un sensore biometrico per la lettura delle impronte digitali sul retro, ci presentano un device curato ma dal design tradizionale, con scocca almeno appartentementein policarbonato, display con cornici laterali molto sottili e tasti a sfioramento.

Ora non resta che attendere il debutto ufficiale di questo ennesimo smartphone cinese che si preannuncia ancora una volta in grado di offrire una configurazione da top gamma al prezzo di un midrange, per conoscerne tutti i dettagli.

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: