Il brand Gionee potrebbe risultare nuovo a chi è abituato a sentire i grandi nomi di smartphone presenti nel nostro territorio, ma si tratta di uno dei tanti brand Cinesi che sta riuscendo ad alzare la cresta e dimostrare il proprio potenziale anche in altri continenti oltre a quello Asiatico, infatti i suoi ultimi smartphone, come il Gionee Elife S5.1 hanno riscosso molto successo a livello internazionale.

In queste ore si è concretizzata l’ipotesi di una collaborazione con Foxconn e Dixon per iniziare a produrre dispositivi in India, un mercato in rapida crescita e sui cui molti produttori hanno già piazzato gli occhi da anni. L’azienda investirà 50 milioni di dollari nei prossimi 3 anni per portare il proprio brand in India e in molti avrete riconosciuto il nome di Foxconn in quanto è la “storica” fabbrica che da anni si occupa della linea di produzione di iPhone di Apple.

Lo stabilimento Foxconn in Andhra Pradesh tratterà la produzione degli smartphone della serie  “F” e “P” mentre la fabbrica Dixon in Delhi-NCR si occuperà dei features phone e altri dispositivi entry level. Entrambe hanno le capacità di tenere attiva una linea di produzione di 1,2 milioni di prodotti al mese ed inizieranno dal mese di Ottobre.

Gionee ha inoltre comunicato che ci saranno investimenti nel settore Ricerca e Sviluppo in India che detiene anche la divisione software dell’azienda. A tal proposito il country Manager Indiano di Gionee, Arvind Vohra, ha spiegato:

“Portare Gionee in India non è solo un’opportunità per il brand di crescere ma anche un modo attivo per partecipare alla crescita dell’economia locale andando a toccare vari punti. Siamo felici di aver iniziato questa collaborazione con i migliori che ci sono sul mercato, tra cui Foixconn e Dixon, e sarà un passo importante per la crescita dell’azienda.”

Insomma, Gionee ci crede e sembra avere tutte le potenzialità, finanziarie e tecniche, per cercare un nuova via di espansione e crescita e se tutto va come programmato nel giro di 3 anni il brand dovrebbe essere affermato in India ed iniziare a guardare a mercati limitrofi.Staremo a vedere se questi sforzi saranno ricambiati a lungo termine dai consumatori ed investitori.

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: