Google continua a manifestare interesse nei confronti del business delle telecomunicazioni. La compagnia ha annunciato oggi di aver acquisito Anvato, una piattaforma per l’elaborazione, l’editing, la pubblicazione e la distribuzione di video cross-platform. Anvato si unirà al team della Cloud Platform di Google: la sua tecnologia sarà complementare ai servizi del colosso di Mountain View, e permetterà di processare in maniera scalabile i vari tipi di contenuti.

I clienti di Anvato, tra cui si contano NCBUniversal, MSNBC, CBS, Univision, HGTV, Bravo e Fox Sports, utilizzano Anvato per i propri live stream e per la modifica dei contenuti digitali all’interno del cloud, così come per l’inserimento di contenuti pubblicitari e per la gestione del pay-per-view. Si tratta in sostanza di un sistema end-to-end per la pubblicazione dei video con relativa monetizzazione, vale a dire qualcosa che al momento Google non offre tra i suoi servizi.

google anvato

Con questa mossa, Google è chiaramente interessata a rendere la propria Cloud Platform appetibile per le compagnie dedicate all’intrattenimento digitale. Andando a dare uno sguardo ai concorrenti notiamo come Microsoft già offra il proprio set di strumenti con Azure Media Services, mentre Amazon, similmente a Google, si serve della piattaforma Elemental per fornire le proprie soluzioni end-to-end. Elemental conta tra le sue file ESPN, HBO e la BBC; Amazon ospita inoltre buona parte dei servizi per Netflix. Google ha spiegato che nel corso dei prossimi mesi si farà nuovamente viva per chiarire il ruolo che gli strumenti di Anvato avranno all’interno della propria piattaforma Cloud.

Via
Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: