Mentre la maggior parte degli italiani era “impegnata” nel gustarsi un pò di relax nell giornata di ieri 15 Agosto, a Mountain View hanno ufficializzato una delle mosse più importanti nel panorama Android. Con un comunicato stampa Big G ha dichiarato di aver acquistato Motorola Mobility per la modica cifra di 12,5 miliardi di dollari, ovvero 40$ per azione.

Motorola Mobility è il settore che si occupa di smartphone, tablet e altri device “mobili“, come ci suggerisce il nome. Questa mossa non vuole assolutamente decretare la fine di Motorola così come la conosciamo, in quanto continuerà ad operare in maniera indipendente in altri settori e mantenendo il supporto per i propri prodotti nonostante ora sia proprietà di Google!

Una mossa sicuramente ben studiata a tavolino nelle sedi di Mountain View che dovrebbe riuscire a dare quella marcia in più ad Android, necessaria per sorpassare la concorrenza che in questi ultimi anni si sta facendo sempre più competitiva.

L’acquisizione di Motorola permetterà a Google di non doversi più appoggiare ogni volta ad un produttore OEM diverso per i propri progetti: è quasi scontato pensare che il prossimo Nexus 3 abbandoni i rumor che lo vedevano prodotto da LG o Samsung e che ovviamente venga prodotto da Motorola… ops! Google stessa dovremmo dire ora.

Questa mossa di Google ha suscitato molto scalpore nelle ultime ore sia tra il pubblico consumer sia tra le altre grandi aziende del settore, che commentano così la notizia dell’acquisizione di Motorola Mobility:

[quote]

Peter Chou, CEO di HTC:

Diamo il benvenuto alla notizia dell’acusizione di Motorola, che dimostra ancora una volta come Google  sia profondamente legata ad Android ai suoi partner e all’intero ecosistema.

Bert Nordberg, Presidente & CEO di Sony Ericsson:

Annuncio con piacere l’acquisizione di Google per difendere il proprio sistema e i suoi partner.

Jong-Seok Park, Presidente & CEO di LG:

Diamo il benvenuto al nuovo accordo di Google e Motorola e al suo impegno verso Android e i suoi partner.

J.K. Shin, Presidente Samsung Mobile Communications Division:

Accogliamo con piacere la notizia di oggi, che dimostra il grande impegno di google nel portare avanti e difendere i propri partner e i propri progetti.

[/quote]

Ma adesso torniamo a noi. Nella giornata di ieri molte dubbi si sono sollevati tra il popolo consumer di internet che ha espresso le proprie domande riguardo l’acqusizione di Motorola Mobility da parte di Google. vediamo quindi di fare un pò di chiarezza insieme:

Cosa è effettivamente successo tra Google e motorola?

Google e Motorola sono entrati nella fase di “accordo definitivo” per l’acquisizione di Motorola Mobility per la cifra di 40$ ad azione, il 63% in più rispetto all’ultima chiusura di borsa da parte di Motorola, pari ad un totale di 12,5 miliardi di dollari. Google ha pagato questa somma per mettere le mani sul business mobile di Motorola.

L’accordo è quindi concluso o ci possono essere colpi di scena?

Non ancora. L’accordo deve prima finire la sua fase burocratica di approvazione negli USA e all’estero. Entrambe google e Motorola pronosticano che l’accordo verrà ufficialmente chiuso entro la fine dell’anno o al massimo inizio 2012. Forse questa è un’aspettativa ottimistica in quanto c’è la possibilità che l’antitrust ci metta lo zampino.

Perchè Google ha voluto comprare Motorola?

Una delle domande più misteriose che nessuno può rispondere con certezza. Da quanto emerge dal comunicato stampa di Google, l’acqusizione di Motorola Mobility sarebbe principalmente per i suoi brevetti. Di recente sia Apple che Microsoft hanno acquistato un buon numero di brevetti da diverse società, e Google non vuole di certo restare indietro.

[quote]L’acquisizione di Motorola Mobility riempie il portfolio di Google con nuovi brevetti per contrastare Apple, Microsoft e le altre aziende, permettendoci di proteggere al meglio il nostro sistema operativo, Android. Larry Page, Ceo Google[/quote]

Stiamo parlando di ben 17.000 brevetti approvati e 7.000 in fase di approvazione che si vanno ad aggiungere all’armamentario di google. Per fare un paragone i 17.000 brevetti comprati sono circa il triplo di quelli che Microsoft e Apple hanno acquistato insieme.

Riguardo gli altri produttori? I nuovi terminali Android usciranno ora solo su hardware Motorola?

Non del tutto. Ovviamente Google punterà molto su questa nuova acquisizione e sarà pronta a sfornare i propri device su hardware Motorola. Secondo Google niente cambierà nell’approccio open source dello sviluppo Android. Durante la conferenza di lunedì, Andy Rubin di Google ha  accolto le opinioni dei 5 principali utilizzatori di licenze Android: Samsung, Sony Ericsson, HTC e LG: secondo lui tutti e cinque si sono dimostrati molto entusiasti del nuovo acquisto, anche se è difficile carpire altre sfumature da queste poche parole. Rubin continua dicendo che ” Android non ha senso di esistere come sistema basato su un solo produttore ” e in effetti è anche grazie a questa politica che la diffusione di Android è stata così repentina ed efficace.

Device quali Samsung Galaxy S e Galaxy S II hanno giocato un ruolo fondamentale per far arrivare Android ai livelli attuali. Android continuerà quindi ad esistere su tutti gli smartphone ma ora Google dispone di un proprio esercito di hardware ogni qual volta ne abbia bisogno.

Ok, ma quindi Google come guiderà Motorola?

Google promette di interagire con Motorola in maniera completamente distaccata. Nella conferenza di Lunedì Andy Rubin ha dichiarato:

[quote]Motorola è stata una delle prime aziende ad avere in licenza Android. Si tratta solo di business, niente cambierà se non il fatto di avere un ecosistema più grande e protetto.[/quote]

Quindi non vedremo mai un telefono made by Google?

Sembra proprio così. Nella conferenza Larry Page ha dichiarato che Motorola fornirà l’hardware necessario a Google pur mantenendo le proprie licenze di Android.

Quindi ora l’interfaccia Motoblur scomparirà?

Questo punto non è stato ancora discusso ufficialmente. E’ probabile che l’interfaccia di Motorola scomparirà sui device pure google experience, ma con l’acquisizione di Motorola Mobility c’è anche la possibilità che alcune delle modifiche apportate possano interessare a Google e quindi incorporarle nelle prossime release di Android.

Oltre a tablet e smartphone che altri vantaggi può portare questa mossa a Google?

Oltre al mondo mobile Motorola potrebbe contribuire alla diffusione delle TV di Google. Grazie ai propri brevetti e all’alta qualità di determinati componenti, Google potrebbe approfittare dell’acquisizione per dare una marcia in più alle proprie Google TV che non hanno visto una partenza rosea come quella di Android.

Motorola cambierà il proprio nome in Googorora?

Er… no… a meno che non facciano un film su un qualche strano mostro degli abissi nipponici…

Quando vedremo Ice Cream?

Alcune indiscrezioni semi-ufficiali vedono i primi device già per Ottobre.

Per il momento speriamo di aver risposto a tutte le vostre domande riguardo questo “colpaccio” messo a segno da big G. Ma siamo più che certi che già nelle prossime ore altre informazioni e rumor inizieranno a viaggiare per la rete. E voi cosa ne pensate dell’acquisizione di Motorola Mobility? Diteci la vostra nei commenti!

 Via, Via

Rimani aggiornato in tempo reale sulle offerte tech grazie al nostro canale Telegram!

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here