Google, nella giornata di ieri, ha introdotto una nuova Speech API Web per il suo browser Google Chrome, che potrebbe portare ad una nuova esperienza di navigazione tutta basata sui comandi vocali.

La funzionalità finora è presente solo nella versione Chrome Beta 25, ma se gli sviluppatori riuscissero a trovare modi unici e soprattutto utili per implementare la voce nelle estensioni, la navigazione vocale potrebbe diventare un punto di forza per il futuro, non solo sui dispositivi mobile ma anche da casa, coi desktop e notebook da salotto.

“Immaginate di poter dettare documenti, una battaglia freestyle di rap, o controllare i personaggi in un gioco con il browser utilizzando solo la voce,” ha detto Glen Shires, Software Engineer e specialista Speech.

Google dice che con la nuova API gli sviluppatori saranno in grado di integrare il riconoscimento vocale in applicazioni web, vale a dire che gli utenti possono potenzialmente “parlare con le apps per fare ogni sorta di cose.”. Ricordiamo che per provare la nuova funzionalità è necessario installare Chrome in versione beta 25.

Ecco una video dimostrazione:

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: