Google I/O 2015, l’evento organizzato da bigG e dedicato agli svilupatori, si svolgerà a San Francisco il 28 e 29 maggio prossimi e, da quanto emerso finora in Rete, l’edizione di quest’anno si prospetta ricca di novità. Nelle scorse ore ad esempio a Mountain View avevano aggiornato il sito ufficiale della manifestazione inserendo l’elenco completo delle conferenze in programma e, nel farlo, avevano svelato un dettaglio di assoluta importanza, la presentazione di Android M, la release 6.0 del proprio sistema operativo, che probabilmente prenderà il nome di Muffin.

android m

In realtà il comunicato è stato eliminato quasi subito, probabilmente seguendo l’ormai prevedibile ma sempre funzionante strategia di comunicazione virale pensata per creare hype attorno a un prodotto od evento, ma in ogni caso Android M, di cui peraltro ad oggi non si sa assolutamente nulla se non che debutterà in autunno, probabilmente col lancio della nuova famiglia di tablet e smartphone Nexus, non sarà l’unica novità. Tra le tante sessioni potenzialmente interessanti infatti vanno menzionate almeno quelle chiamate “Google Cloud Messaging 3.0″, “Voice Access”, che illustrerà nuove soluzioni per il controllo completo delle app mediante comandi vocali, “Real-time satellite imaging of Earth” in cui probabilmente si parlerà della tecnologia acquisita da SkyBox, ”Designing games for Google Cast”, in cui si tratteranno novità riguardanti Chromecast o in cui addirittura esordirà la seconda generazione del dispositivo, e “Polymer 1.0″ che riguarderà invece l’interfaccia di applicazioni e siti Web. La divisione ATAP (Advanced Technologies and Products), inoltre, mostrerà alcuni nuovi concept di prodotti indossabili molto innovativi, equipaggiati con sistema operativo Android Wear.

Da non dimenticare infine nemmeno gli annunci su futuro di Project Fi, che trasformerà Google in un operatore virtuale di telefonia, diversi focus su Internet delle Cose e domotica, l’annuncio di alcune nuove funzionalità in arrivo per i dispositivi Android e Chrome OS, la suite di strumenti di produttività personale offerta da Android at Work e forse un riferimento ai prossimi Google Glass.

Insomma a fine mese ci sarà da divertirsi, restate sintonizzati perché vi racconteremo tutto.

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: