I nuovi Pixel 3 e Pixel 3 XL sono arrivati e già stanno facendo parlare si sé. C’è qualcuno che si lamenta delle specifiche tecniche non particolarmente pompate, chi avrebbe voluto vedere più fotocamere e chi non apprezza alcune scelte di design.

Insomma, le solite cose che capitano all’uscita di ogni nuovo prodotto, c’è un po’ di scetticismo generale. Su una cosa però si stanno fossilizzando tutti, il notch di Google Pixel 3 XL. Tralasciando l’estetica del notch, stretto e lungo per far spazio alle notifiche, ciò che non convince è anche la modalità per nascondere il notch.

Google Pixel 3

Attivando le Impostazioni Sviluppatore su Android 9 Pie, c’è la possibilità di nascondere il notch. Questa possibilità offerta da Google non sta soddisfacendo i primi utilizzatori di Google Pixel 3 XL per un semplice motivo: il notch viene nascosto senza essere utilizzato per le icone di stato come succede con tutti gli altri smartphone Android in circolazione.

In parole povere tutta l’interfaccia verrà spostata sotto il notch, andando ad oscurare le “corna” del notch che vengono nascoste benissimo grazie alla profondità del nero del display OLED. In parole povere il Google Pixel 3 XL diventerà molto molto simile al “vecchio” Google Pixel 2 XL.

Google Pixel 2 XL recensione
Recensione Google Pixel 2 XL - Fate spazio al software
Lo smartphone di Google è già avanti, l'hardware è solo ferraglia, fumo negli occhi dei consumatori.

Un vero peccato non sfruttare il notch per le icone di stato anche se nulla è perduto. Pare che Google stia già pensando di portare la possibilità di nascondere il notch nel prossimo aggiornamento passando per le impostazioni classiche, senza dover accedere alle Impostazioni Sviluppatore.

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: