Nel corso dell’evento Made By Google 2018 è stato ufficializzato il nuovo Pixel Slate, un nuovo tablet della famiglia Pixel che abbandona completamente Android e abbraccia il nuovo ChromeOS, il sistema operativo by Google che negli ultimi mesi ha avuto parecchio successo.

Pixel Slate è un tablet estremamente sottile, realizzato in alluminio e con un design particolarmente ricercato. Il nuovo dispositivo è dotato di due speaker frontali e di un ottimo Molecular Display LCD 3000 x 2000 da ben 293 ppi in 12,3″ e 400 nits, per una definizione totale di 6 megapixel. Display definito perfetto per i creatori di contenuti grazie alla sua fedeltà cromatica. Big G ha introdoto due 2 USB Type-C, il cuore di Pixel Slate sono i processori Core Intel di ottava generazione che si possono spingere sino a i7, è possibile avere fino 16GB di RAM e 256GB di storage SSD,  la configurazione base offre un Intel Celeron, 4GB di RAM e 32GB di memoria interna.

Il Pixel Slate sarà venduto da solo, potrà essere abbinato ad una cover con tastiera che Google chiama Pixel Slate Keyboard. Una tastiera elegante con un set di keycap circolari retroilluminati. Il tablet supporta anche la Pixelbook Pen, che ha debuttato l’anno scorso .

Pixel Slate sarà in vendita entro la fine dell’anno a partire da $599 con processore Celeron, e si potrà arrivare fino a $1.599 con configurazioni migliori. La tastiera sarà venduta separatamente per $199, mentre la penna rimarrà a $99. Al momento Pixel Slate non sarà disponibile in Italia.

Questo è il secondo tentativo di Google di creare un tablet con il marchio Pixel. Il suo ultimo tentativo era stato Pixel C un tablet con Android che non ha mai eccelso a causa della mancanza di app ottimizzate. Slate, d’altra parte, potrebbe avere il meglio di entrambi i mondi. Gestisce Chrome OS, che funziona su laptop, e supporta le app Android, che funzionano bene con il tocco.Ciò rende  Pixel Slate una proposta molto promettente.

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: