Da quando Google ha messo le mani sul settore mobile di Motorola, quest’ultimo non è mai servito a Google per creare prodotti per i propri servizi infatti si è sembra appoggiato a produttori quali Samsung ( Galaxy Nexus ) e recentemente Asus ( Nexus Tab ) per produrre i propri dispositivi di punta. Sembra oramai chiaro che l’obiettivo di Google contale acquisizione fosse quello di mettere le mani sul grande parco di brevetti che Motorola disponeva al fine di proteggere ed espandere l’ecosistema Android.

Google potrebbe non sapere che farsene di Motorola Mobility, dopo la spesa di 12,8 miliardi di dollari. Attualmente Motorola mobility dispone di oltre 20,000 impiegati dislocati  in oltre 90 paesi. Tra gli stati che non hanno ancora dato il benestare per la transazione avvenuta 8 mesi fà, vi è solo la Cina. Tra i rumor che girano intorno a questo duo Motorola-Google vi è chi sostiene che presto Google si disfarà di Motorola in favore di un produttore che gli potrà fornire migliori prodotti per la propria piattaforma ( Samsung?), altri ancora pensano che Google voglia dare nuova vita a Motorola Mobility ristrutturandola completamente.

Ma il rumor più interessante è quello che vedrebbe big G vendere il tutto a Huawei. Sicuramente conoscerete Lenovo, la seconda azienda produttrice di computer al mondo e che ora sta mettendo il fiato sul collo a HP. Come ha fatto a diventare così popolare? Nel 2004 Lenovo acquistò la divisione PC da IBM che in quel periodo nessuno conosceva. Il motivo di questo paragone è che ora Huawei ha i mezzi e la presenza fisica per poter ripetere un’analogo scenario, considerando che durante il MWC 2012 il suo CEO ha dichiarato di voler vendere 90 milioni di dispositivi nel 2012.

Si tratta ancora di speculazione ma l’ipotesi di un’ascesa di Huawei grazie a Motorola potrebbe essere concreta ein quel caso tutti gli altri produttori dovranno iniziare a non sottovalutare il colosso Cinese.

via

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: