Il grande vantaggio dell’Android Market rispetto a iTunes è il fatto che è molto più semplice vedere la propria applicazione approvata ed entrare nello store Android, in quanto non si necessitano di lunghe approvazioni o licenze per pubblicare la propria applicazione. L’altro lato della medaglia è tuttavia che molti malintenzionati creano programmi malware sapendo di non venire troppo controllati da Google e questo permette alle applicazioni di infettare centinaia di smartphone Android prima che qualcuno segnali l’applicazione pericolosa e prima che venga rimossa dal market.

Forse tutto questo sta per cambiare con l’arrivo di Bouncer, un servizio di Google che controllerebbe tutte le applicazioni del market prima e dopo che queste vengono introdotte nello store. Il tutto sarebbe meno invasivo di quello che si pensa, infatti la Google Experience non verrà compromessa e gli sviluppatori non dovranno passare per lunghe fasi di convalida. Secondo  Hiroshi Lockheimer, ingegnere software Android, Bouncer controlla tutte le applicazioni in cerca di codice maligno e simula l’avvio delle applicazioni sui suoi servizi cloud-based. Inoltre verranno allontanati dallo store sia le applicazioni che gli sviluppatori che avranno creato applicazioni/malware. Il Malware su Android sarebbe già in calo dal 2011, con una percentuale del 40% di app pericolose in meno tra la prima e la seconda metà del 2011, grazie ai nuovi controlli, alla sandbox e alla nuova gestione dei permessi.

via

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: