Google ha chiuso la sua investigazione sulla questione dei problemi al display di Pixel 2 XL. Colori spenti, burn-in e angoli di visuale scarsi sono sintomi che non dovrebbero essere accostati ad uno smartphone da quasi 1000 Euro.

Ecco i risultati delle analisi di Google sui problemi al display di Pixel 2 XL:

Dopo le nostre verifiche ci siamo accertati che il display è come lo avevamo immaginato, è ottimo. Ascoltiamo comunque i nostri utenti e facciamo dei miglioramenti.

Stiamo testando un nuovo aggiornamento per migliorare la durata nel tempo del display aggiungendo un effetto fade-out per la barra di navigazione dopo un lungo periodo di inattività. Inoltre stiamo lavorando per integrare una barra di navigazione chiara per creare uniformità con alcune apps.

Aggiungeremo una modalità “Colori saturi” in modo da aumentare la vivacità del pannello allontanandosi dai colori naturali. Daremo lapossibilità agli utenti di scegliere il profilo colore preferito.

Google non nomina chiaramente i problemi al display di Pixe 2 XL ma le modifiche alla barra di navigazione sono per prevenire i problemi di burn-in. La questione della modalità “Colori Saturi” è concretamente una valutazione di gusti e può essere corretta via software come evidenziato da questa app.

Arriva l'app per migliorare i colori del display di Google Pixel 2 XL
La polemica sul display di Google Pixel 2 XL sembra non finire. Alcuni problemi fisici ci sono e le prove sono schiaccianti: la scelta del display di Google Pixel 2 XL non è sicuramente felice. Il display però non è totalmente da bocciare. Certo, per [...]

Nessuna dichiarazione sugli angoli di visuale scarsi. Li c’è poco da fare, è un problema hardware e non potrà essere risolto. Non è grave come gli altri problemi ma per una cifra folle come quella del Pixel 2 XL, è un compromesso che non doveva esserci.

Fonte

Partecipa alla discussione