L’amministratore delegato di Google UK e Google Irlanda ha offerto le sue scuse senza riserve per i clienti che hanno subito ritardi nelle spedizioni del nuovo dispositivo di punta, il Nexus 4 di LG. Dan Cobley ha detto agli utenti indispettiti per la situazione, in una discussione accesasi su Google+, che quello che stanno attraversando è “inaccettabile”, e li ha rassicurati sul fatto che la sua squadra è “a lavoro giorno e notte e nei fine settimana per risolvere il problema.

Dopo lo stock iniziale, andato esaurito in pochi minuti, gli ordini di Nexus 4 nel Regno Unito sono ripresi solo il 4 dicembre, con i primi clienti che avrebbero dovuto ricevere i telefoni entro tre-cinque giorni lavorativi.

Ma non è andata proprio così: in molti infatti sono ancora in attesa, dopo quasi 2 settimane dall’acquisto. Cobley ha rassicurato che chiunque non avesse ancora avuto il dispositivo riceverà una notifica via email all’inizio di questa settimana con informazioni di monitoraggio, aggiungendo che i costi di trasporto saranno rimborsati

Si tratta di un’ottima iniziativa da parte di Google, che finalmente ha fornito delle scuse ufficiali e si sta adoperando per calmare i clienti, ma resta il fatto che molti acquirenti che aspettavano la consegna ai primi di dicembre ancora non hanno ottenuto nemmeno un numero di tracking.

La parte più interessante: Cobley accusa LG per i ritardi, affermando che le “scorte fornite dal produttore sono scarse e irregolari“, ma ammette che la comunicazione di Google non è stata delle migliori.

Via

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: