Venerdì scorso Apple ha ottenuto una ingiunzione preliminare sulle vendite del Galaxy Nexus negli Stati Uniti, a causa della presunta violazione di un brevetto ad opera dello smartphone prodotto da Samsung. Ma l’azienda coreana, che ha collaborato con Google per la realizzazione dello smartphone Galaxy Nexus, ha già pronta una soluzione: Google e Samsung hanno preparato una patch per risolvere il problema, e potrebbero rilasciarlo via OTA (over the air) già da stasera.

Google afferma che l’aggiornamento sarà rilasciato per tutti i dispositivi Galaxy Nexus venduti negli Stati Uniti, indipendentemente dal vettore; in sostanza l’aggiornamento limita la ricerca dal widget di ricerca rapida nella homescreen, che ora potrà cercare solo sul web (niente più ricerca tra app, musica e altre ricerche locali).

Peccato, perchè si trattava veramente di una funzione utile, ma Apple è riuscita a far valere un suo brevetto su tale funzionalità, da stasera inutilizzabile per tutti gli acquirenti americani del Galaxy Nexus. Google non ha ancora confermato se gli utenti avranno la possibilità di declinare l’aggiornamento per mantenere la funzionalità attualmente presente sui loro telefoni Galaxy Nexus.

Gran parte dell’infrazione riguarda l’utilizzo su Android di un’interfaccia di ricerca unificata, ma secondo Google, la funzione di ricerca presente in Android 4.1 Jelly Bean sarà al sicuro da ingiunzioni. Dunque per il Galaxy Nexus non si dovrà aspettare molto prima di vedere tutte le funzionalità ripristinate. Ricordiamo infatti che è previsto l’aggiornamento nelle prossime settimane.

Vi segnaliamo infine quest’offerta per il Galaxy Nexus a 399€, venduto con garanzia italiana su eBay.

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Scrivi il tuo nome