Sempre più spesso molti amici mi fanno notare come ricordare password diverse tra loro sia una pratica abbastanza complicata e si ritrovano ad usare password banali e continuamente utilizzate. Da qualche anno consiglio a tutti l’utilizzo di un password manager, qualsiasi esso sia, basta che ci consenta di accedere a tutte le nostre password in maniera facile e immediata.

Oggi vi parlo di Keepass, software open source nato nel lontano 2003 che risolverà tutti i nostri problemi di memoria.

Iniziamo subito col dire che Keepass è compatibile con svariati sistemi operativi quali Windows, Linux, MacOS e anche sistemi operativi mobili come Android.

KeePassDroid
KeePassDroid
Developer: Brian Pellin
Price: Free

La prima cosa da fare è recarci sul sito ufficiale , scegliere la versione adatta per il nostro sistema operativo e installarlo.

Creazione database

L’interfaccia di KeePass potrebbe sembrare spartana e di difficile utilizzo ma credetemi che è una questione di abitudine! La prima cosa da fare è quindi quella di creare un database (un unico file) con tutte le nostre password, basterà infatti spostarci su File > Nuovo e scegliere nome e posizione del database.

Non scordiamoci la master password!A questo punto ci verrà richiesto di creare una chiave chiamata master password che ci consentirà di accedere a tutte le nostre password salvate. Potete generarla attraverso servizi come Identiy Safe Norton oppure potete crearla voi stessi, badate bene a farla lunga e non banale. La master password sarà l’unica chiave da ricordare che vi servirà per accedere a tutti le vostre voci salvate. Cercate di non dimenticarla altrimenti sarà impossibile aprire il database.

Potete quindi scegliere il nome del database e potete aggiungere una descrizione dello stesso. Le altre impostazioni potete lasciarle tranquillamente di default.

Inserimento delle password

A questo punto il nostro database è stato creato e potete iniziare ad aggiungere le vostre password, come vedete sono stati creati dei gruppi che vi aiutano a separare i vari dati di accesso quali Internet, eMail o dati per l’internet Banking. Vi basterà cliccare sull’icona a forma di chiave di colore giallo nella barra degli strumenti  per aggiungere una nuova voce.

Keepass integra inoltre un comodissimo generatore di password che vi consente di creare chiavi in maniera casuale, vi consiglio caldamente di utilizzarlo per qualsiasi account in vostro possesso. Vi basterà in questo caso cliccare nell’icona della chiave presente nella riga “Ripeti”. Compilate quindi tutti i campi e premendo “Ok” avrete salvato la vostra prima password.

Nei prossimi articoli parleremo di altri gestori password che utilizzano il cloud per archiviare le chiavi e parleremo anche di altri piccoli trucchi legati al mondo della sicurezza che ci permetteranno di dormire sogni tranquilli in questo mondo digitale dove spesso la sicurezza viene trascurata.


Partecipa alla discussione