Secondo una fonte molto vicina al Wall Street Journal, sembrerebbe che gli Hacker Cinesi abbiano colpito ancora e questa volta un obiettivo particolarmente sensibile.

Si tratterebbe della camera del Commercio degli StatiUniti d’America che avrebbe fornito dati di 3 milioni di utenti ai malintenzionati cyber criminali. Gli hacker avrebbero rubato 6 settimane di dati riguardanti la politica Asiatica e i suoi rapporti con gli USA, ma avrebbero potuto avere accesso alle e-mail di tutti i malcapitati fino alla corrispondenza di un anno fa. La Camera di Commercio USA si sarebbe accorta della violazione solamente quando l’FBI ha avvisato che alcuni server in Cina stavano rubando dati sensibili alla Camera.

In seguito i server della Camera sono stati spenti e si è avuto un status off-line di 36 ore per misurare l’entità del danno e risistemare le difese informatiche del sito. GLi Stati Uniti stanno valutando l’attacco per scoprire se ci sono dei cyber-indizi lasciati dagli hacker. Non è la prima volta che succede un episodio del genere e ne sono state vittime anche Google e la NASA in passato.

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: