Dopo HP EliteBook Folio 1040 ecco che andiamo a provare un altro Ultrabook membro della gamma Premium EliteBook destinata al mercato Business. Questa volta siamo su una fascia un po’ più bassa del mercato su un prodotto che si colloca a listino al di sotto dei 1000€.

HP EliteBook 840 è anche lui un Ultrabook che si conferma robusto come la tradizione che porta avanti il marchio che porta sulla scocca. Facile da aggiornare, sicuro e relativamente competitivo a livello di prezzo. Un notebook studiato per la produttività con una serie di soluzioni.

Quella che abbiamo provato noi è uno dei modelli di mezzo tra le varianti disponibili dell’EliteBook 840 G1 che sono davvero tante con diverse configurazioni. Ma partiamo con la nostra approfondita recensione dell’EliteBook 840 di HP, qui sotto trovate alcune offerte tra le migliori online.

HP EliteBook 840 – Specifiche

HP EliteBook 840  recensione (13)

Il modello che HP ci ha concesso monta un processore Intel Core i5 ULV a basso consumo con un TDP di 15W basato su architettura Haswell con CPU dual-core da 1.6 GHz con Hyper-Threading. La GPU è la integrata Intel HD 4400 che condivide i 4 GB di memoria RAM DDR3 di sistema.

Lo schermo è un 14 pollici TN non IPS particolare per il nostro mercato con un pannello touchscreen a 10 punti. Il pannello è antiriflesso. la dotazione include una serie infinita di strumenti hardware e software per la sicurezza e per la gestione degli accessi al computer e ai file.

Altre versioni includono versioni più potenti del Core i5 di 4^ generazione oppure tra i più potenti Core i7 ULV a basso consumo. Esistono anche versioni con modem 4G LTE, con scheda grafica dedicata, con schermo non touchscreen o con risoluzione Full HD sempre senza pannello touch. Ecco una lista delle specifiche del modello da noi testato:

  • Schermo: 14 pollici LED antiriflesso TN touchscreen a risoluzione 1600 x 900 pixel;
  • Sistema Operativo: Windows 8.1 Pro aggiornabile;
  • CPU: Intel Core i5-4200U dual-core con Hyper Threading da 1.6 GHz (2.6 GHz in Turbo);
  • GPU: Intel HD 4400;
  • RAM: 4 GB DDR3 1600 MHz (4 saldati 1 slot sostituibile);
  • Tastiera: Retroilluminata e resistente ai liquidi con drenaggio;
  • Touchpad: Synaptic multitouch, Pointstick con due pulsanti di selezione aggiuntivi;
  • Fotocamere: Webcam 720p HD;
  • Connettività: Wi-Fi 802.11a/b/g/n (2×2), Bluetooth 4.0, lettore di schede SD;
  • SSD: HDD 500 GB 5400 rpm + 30 GB Flash Storage in cache;
  • Porte: 4 USB 3.0 (1 per la ricarica rapida), 1 connettore dock, DisplayPort, jack cuffia/microfono combinati, VGA e Ethernet RJ45, connettore batteria aggiuntiva;
  • Peso: 1,58 kg , dimensioni 33,89 x 23,7 x 2,25 cm;
  • Sicurezza: Lettore di impronte digitali HP, Chip di sicurezza TPM 1.2, Lettore di smart card, Slot per blocco di sicurezza, Sanitizer e HP Device Access Manager, HP BIOSphere con Sure Start HP Drive Encryption ;
  • Batteria, 3 celle 50 Wh.

HP EliteBook 840 – Design ed Ergonomia

HP EliteBook 840  recensione (1)

Non così elegante come il fratello maggiore che abbiamo recensito un po’ meno di una settimana fa. Abbiamo infatti delle scocche più spesse di circa 1 centimetro su tutti i lati, in parte dovuto al coperchio con il display che monta anche un pannello touchscreen, ma anche alla presenza direttamente sul notebook delle porte VGA e Ethernet RJ45.

Anche sul fronte materiali si nota la differenza di prezzo. Abbiamo infatti sul retro del coperchio una plastica gommata comunque molto elegante e che non trattiene troppo le ditate di sudore delle mani, mentre sul retro del portatile c’è la classica plastica dura presente praticamente su ogni notebook.

La parte che circonda le porte laterali e la tastiera sembra davvero alluminio mentre sotto la tastiera abbiamo una meno pregiata plastica. Il peso di circa 1.6 Kg è discreto, non eccellente ma in linea su quanto offre la concorrenza considerando anche le varie soluzioni per la sicurezza implementate da HP.

Aggiornabile a livello hardware in maniera ottima con un coperchio posteriore rimovibile grazie ad una semplice levetta che consente di sfilare il coperchio posteriore per avere accesso immediato all’Hard Disk, alla batteria al modulo flash connesso tramite slot mSata e ad un altro slot PCIe M.2 per installarci un SSD aggiuntivo e alla scheda Wireless.

HP EliteBook 840 – Tastiera & Touchpad

HP EliteBook 840  recensione (15)

La tastiera è molto molto simile a quella che abbiamo provato sul suo fratello maggiore di fascia più alta. La differenza sostanziale sta nel fatto che questa è dotata di una Pointstick tra la ‘G’ e la ‘H’, una sorta di mouse a sensore di pressione che riesce a muover il puntatore in base alla pressione esercitata dal nostro dito.

Bisogna però farci l’abitudine per gli utilizzatori classici di tastiera e touchpad/muose perché potrebbe risultare scomodo, almeno all’inizio. Questo Pointstick è inoltre accompagnato da un paio di tasti per la selezione con il mouse che sono collocati proprio al di sopra del touchpad. Il Touchpad è molto comodo ma non troppo, è infatti sotto la scocca principale di qualche millimetro, il che non ci permette di utilizzarlo perfettamente con le “strisciate dal bordo” di Windows 8.

La tastiera ha un’ottima corsa ed è confortevole scrivere molto con questo Elitebook 840. Le dimensioni di 14 pollici e la mancanza di un tastierino numerico fanno in modo tale da avere abbastanza spazio per i tasti e tra i tasti.  In più la retroilluminazione a due livelli permette un’ottima visibilità della tastiera ad ogni condizione di luce in più il fatto che sia resistente ai liquidi con drenaggio dà tanta sicurezza in più nell’uso magari mentre stiamo sorseggiando qualcosa.

HP EliteBook 840 – Display

HP EliteBook 840  recensione (14)

Lo schermo non è certamente il miglior display presente sul mercato e questo si fa notare da subito specialmente se a confronto avete schermi Full HD come quello dell’HP EliteBook 1040. Ma questo costa molto meno e comunque la risoluzione è una discreta 1600 x 900 pixel e non come la classica 768p che troviamo anche su una variante meno costosa di questo modello.

In effetti oltre alla risoluzione anche gli angoli di visione non sono ottimali. Il pannello in effetti non è IPS e quindi non ci aspettavamo elevate prestazioni da questo punto di vista, ma secondo noi si poteva fare qualcosa di meglio. La luminosità è elevata ma la visione all’esterno è un po’ penalizzata dalla presenza del pannello touchscreen.

Altra piccola pecca sono i colori che non sono proprio il massimo e, anche se non è studiato per questo tipo di applicazione un utilizzo con foto o video non è proprio il massimo su questo prodotto. I neri sono accettabili ma niente di particolare. Per quanto riguarda il pannello touchscreen non c’è da dire molto.

Si tratta infatti di un ottimo pannello touch capacitivo a 10 punti di tocco molto molto sensibile. Ovviamente la posizione dello schermo non rende proprio comodissimo l’uso del touchscreen quando si utilizza il prodotto come un portatile tradizionale ma potrebbe tornare utile per fare degli input rapidi.

HP EliteBook 840 – Prestazioni

HP EliteBook 840  recensione (17)

Le prestazioni non sono proprio il massimo che si possa ottenere in questa fascia, dovete infatti tenere a mente che si tratta di un computer con una CPU da Ultrabook di questa fascia, ma dato che ormai gli i5 ULV spopolano nella fascia dei 500€ almeno un Core i7 ULV come base non ci avrebbe che fatto piacere.

Il processore nello specifico è un classico Intel Core i5 ULV con TDP di 15 W che opera alla frequenza di 1.6 GHz e che può accelerare tramite Turbo Boost quando serve fino a 2.6 GHz accompagnato dalla GPU integrata Intel HD 4400 e da “soli” 4 GB di memoria RAM, almeno nella nostra configurazione.

Comunque le uniche esitazioni le abbiamo rilevate durante l’utilizzo intensivo in multitasking quando abbiamo collegato un monitor secondario al nostro Ultrabook tramite porta VGA. In quel caso l’interfaccia di Windows 8 scattava leggermente, magari anche per colpa della GPU non proprio la migliore che Intel ci offre su TDP di 15W ad oggi.

La soluzione adottata per lo storage è un HDD meccanico da 500 GB partizionato con una recovery HP di circa un 20 GB. L’HDD è accompagnato da un modulo per il flash storage di 30 GB che è configurato tramite il driver Intel Rapid Storage come cache per il disco principale, il che migliora non di poco le prestazioni dell’HDD meccanico, sempre e comunque lontane da quelle di un SSD.

Abbiamo quindi eseguito la nostra classica suite di benchmark. primo fra tutti il solito PC Mark 7 che misura le prestazioni generali del PC e di ogni suo componente, poi CrystalDisk Mark 3 che ci mostra le prestazioni solo del disco ibrido interno e infine il nuovo, per noi, CineBench che misura le prestazioni del processore e CPU+GPU di un computer. Abbiamo deciso anche in questo caso di lasciare da parte 3DMark In quanto non si tratta di un PC consumer. Ecoo i risultati ottenuti:

Benchmark HP EliteBook 840 recensione

HP EliteBook 840 – Produttività

HP EliteBook 840  recensione (24)

Anche in questo caso al posto di Multimedialità, parliamo di Produttività. Essenziale per il voto in questo ambito è la tastiera retroilluminata a due livelli e al touchpad multitouch abbastanza ampio che ci permette di svolgere il nostro lavoro in modo molto comodo e rapido.

Nonostante non sia il core di questo prodotto l’audio del computer risulta buono, non ottimo e forse un po’ gracchiante a livelli elevati ma il volume è sufficientemente elevato per gli scopi ai quali viene destinato. La webcam a 720p è poco più che sufficiente per le videoconferenze e in abbinata al doppio microfono vi daranno un’ottima esperienza da questo punto di vista.

La connettività a livello di porte è molto ampia con ben 4 porte USB 3.0 una delle quali può essere utilizzata anche per la ricarica rapida dei dispositivi mobile come i nostri smartphone o i nostri tablet. Presente anche a bordo e senza necessità di adattatori una porta VGA e una porta Ethernet.

Un’altra uscita video presente a bordo è la miniDisplay Port molto comune sui monito di fascia professionale. Non manca nemmeno la dockport per una docking station opzionale che si aggancia sul fondo dove troviamo anche un connettore aggiuntivo per una batteria secondaria. La facile aggiornabilità a livello hardware non fa che fare bene a questo voto.

HP EliteBook 840 – Autonomia

HP EliteBook 840 recensione -

L’autonomia non è proprio il massimo ma non è nemmeno tanto male. Nonostante abbiamo un disco rigido tradizionale meccanico anziché un disco SSD e una batteria meno capiente l’autonomia è praticamente identica a quella dell’EliteBook Folio 1040. Questo è dovuto essenzialmente alla presenza di uno schermo a più bassa risoluzione.

Comunque stiamo parlando di meno di 7 ore di autonomia in navigazione web sotto copertura Wi-Fi in maniera più o meno aggressiva. In generale l’autonomia non scende sotto le 6 ore se non si utilizza il notebook in maniera troppo aggressiva con tante app in background. La luminosità dello schermo è stata settata ad un valore di mezzo con Bluetooth disattivato.

Con il Wi-Fi spento siamo sicuri che il portatile in modalità di scrittura possa raggiungere un’autonomia molto vicina alle 9 ore sempre con la luminosità impostata su un valore medio. In questo caso il produttore non ci fornisce un dato di riferimento per autonomia dichiarata.

HP EliteBook 840 – Software

App HP EliteBook 840 G1Il portatile si conferma ricco di software poco invasivo. Particolarmente apprezzato proprio a questo proposito è l’assenza di un software di antivirus preinstallato sul computer, che, nella maggior parte dei casi, risulta essere inutile ad un utente normale e appesantisce non di poco il sistema specialmente dove abbiamo Windows 8.

I software HP per la sicurezza ci sono tutti nella loro completezza. Abbiamo quindi HP Client Security che ci permette di gestire le nostre credenziali di accesso a Windows, password, impronte digitali e smart card. HP Trusted Circles che ci permette di impostare cerchie di utenti che possano accedere a determinati file. Abbiamo poi File Sanitizer che ci permette di distruggere definitivamente i file dal nostro PC.

Inoltre abbiamo un programma di localizzazione per il computer (Absolute Computrace) che però richiede una sottoscrizione aggiuntiva. Tra gli altri applicativi abbiamo HP Quick Start che richiama il vecchio menu di Start di Windows 7, HP Wireless Hotspot che ci permette d condividere tramite Wi-Fi la nostra connessione Ethernet o anche la stessa connessione Wireless e infine PDF Complete per leggere i PDF anche direttamente da Internet Explorer.

Non manca Cyberlink PowerDVD 12 per la visione di filmati vari, Intel Rapid Storage per la gestione del sistema di storage ibrido e le utility HP per l’assistenza e gli aggiornamenti oltre a, ovviamente, alle utility dei driver Synaptic e DTS Audio.L’OS a bordo è Windows 8.1 Pro 64bit  che si comporta in modo più che egregio anche con soli 4 GB di RAM. Compatibile è anche Linux.

HP EliteBook 840  recensione (7)

HP EliteBook 840 – Conclusioni

HP EliteBook 840 G1 è un ottimo Ultrabook per chi ha bisogno di qualcosa di abbastanza grande a livello di display, con tante opzioni per la sicurezza dei dati memorizzati all’interno  e, allo stesso tempo, di relativamente leggero, perché pesa solo 1.6 Kg.

La produttività con questo computer è ottima, le prestazioni lo sono un po’ meno specialmente se lo si comincia a stressare un po’ di più collegandoci magari anche uno schermo secondario, lo schermo non è il massimo, ma allo stesso tempo troviamo davvero tante porte a disposizione che ci aiuteranno ad utilizzare al meglio il nostro Ultrabook anche quando siamo sulla scrivania con tante periferiche aggiuntive.

In definitiva quindi un Ultrabook che potrebbe risultare interessante per qualche azienda che vuole avere un prodotto leggero e abbastanza veloce, con tutta questa dotazione hardware e che allo stesso tempo ha un budget non troppo elevato, per la fascia più bassa ci sono comunque gli HP ProBook!

HP EliteBook 840  recensione proecontro

HP EliteBook 840 – Offerte

Il portatile è disponibile online nella versione base con HDD meccanico non ibrido e schermo a 768p con processore i5 ULV come quello da noi in test ad un prezzo di 899€ IVA inclusa. La versione con SSD, GPU dedicata con schermo a 900p ma sempre con CPU i5 è invece disponibile a poco più di 1100€. Prezzo un po’ altino ma forse giustificato dalle opzioni per la sicurezza. Ecco le migliori offerte dal web:

HP EliteBook 840 – Galleria

I nostri voti

Design ed Ergonomia7.5
Tastiera & Touchpad8
Display7
Prestazioni7.5
Produttività9
Autonomia7
Software10
Rapporto qualità/prezzo7.5
Voto finale7.9

Rimani aggiornato in tempo reale sulle offerte tech grazie al nostro canale Telegram!

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: