Computer

HP Spectre x360 è il convertibile progettato con Microsoft del colosso Americano. Nella nostra recensione lo definiamo uno Yoga ma migliore quasi in tutto.

Dopo un po’ di tempo torniamo a provare un notebook HP. Questa volta si tratta nello specifico dell’ultimo nato HP Spectre x360, della gamma di notebook premium che l’azienda produce da qualche anno. Con questa generazione arriva però un’importante novità che riguarda il form factor, si tratta infatti di un convertibile 2-in-1 più che un notebook tradizionale.

Un convertibile a 360 gradi in stile Yoga potremmo dire, progettato in collaborazione con gli ingegneri Microsoft per fornire la migliore esperienza utente con Windows 8.1 fino al 29 Luglio e con Windows 10 in seguito che sarà disponibile come aggiornamento gratuito proprio alla fine di questo mese.

Andiamo quindi a vedere come si comporta questo notebook nei nostri classici test che coinvolgono tutti gli aspetti principali che sempre abbiamo preso in esame, con i nostri benchmark, dettagli tecnici e dati sulla nostra reale esperienza di utilizzo con questo Spectre x360 di HP. Cominciamo innanzi tutto con le migliori offerte per questo dispositivo:

Amazon: 1299,99€  ►  919,20€ logo offerta amazon
Trovaprezzi: 1103,99€ su logo offerta trovaprezzi

HP Spectre x360 – Specifiche

HP Spectre x360 Recensione Notebook 2 in 1

Abbiamo ricevuto da HP il modello top di gamma di HP Spectre x360, ovvero quello con processore Intel Core i7-5500U, SSD da 256 GB a bordo con form factor M.2 e 8 GB di RAM oltre ad uno schermo QHD ad alta risoluzione che esamineremo un po’ più nel dettaglio in seguito nei prossimi paragrafi di questa recensione.

poco espandibile interiormente ma molte sono le porte a disposizione sui due lati del dispositivo. Sono disponibili inoltre altri due modelli, oltre al nostro top di gamma, uno con disco SSD da 128 GB con processore Intel Core i5 e uno con SSD capiente il doppio ma con lo stesso processore Intel di quinta generazione. Ecco la lista delle specifiche:

Sistema OperativoWindows
Versione Sistema OperativoWindows 10
Dimensioni320mm x 210mm x 156mm
Peso1470 grammi
CPUIntel Core i5-5200U 2.2 GHz 2 core / Intel Core i7-5500U 3.0 GHz 2 core / Intel Core i5-6200U 2.3 GHz 2 core / Intel Core i7-6500U 3.1 GHz 2 core
GPUIntel HD 5500 / Intel HD 520 (6^ generazione)
RAM (GB)4 GB 8 GB
Memoria interna (GB)128 GB 256 GB SSD M.2
Pollici Display13.3
Risoluzione Display1920×1080 o 2560 x 1440
Porte

3 USB 3.0
HDMI
mini DisplayPort
SD
jack audio combinato

Vai alla scheda completa: Scheda tecnica HP Spectre X360.

HP Spectre x360 – Design ed Ergonomia

HP Spectre x360 Recensione miglior Convertibile Windows 10 Design stupendo elegante e originale

Questo HP Spectre x360 monta un design originale nella sua classicità. Unisce infatti il classico alluminio premium che troviamo su molti notebook di questa fascia con un design particolare che rende il lato posteriore completamente curvo pannello del display compreso il che si allontana dal classico lato posteriore piatto.

Ci dispiace un po’ che HP abbia abbandonato la colorazione e la texture di rifinitura del precedente HP Spectre che ad ogni modo non era un dispositivo convertibile ma molto si avvicina come design a quello di questo notebook per proporzioni dei componenti.

Uno Yoga migliore dell’originale?

Nuovo è anche il panello posteriore che adesso si uniforma con un’unica tinta a quello che è l’alluminio che ricopre l’intero notebook. Sparisce in questo caso anche il logo HP centrale che caratterizza ancora tuta la gamma di notebook HP dal più economico al più costoso ma che su questo modello convertibile viene sostituito dal nome per esteso dell’azienda che in questo caso è riportato per ben tre volte, non saranno un po’ troppe?

HP Spectre x360 Recensione miglior Convertibile

Come non parlare poi del meccanismo di rotazione a 360 gradi che consente di utilizzare questo notebook in modalità tenda, stand e tablet oltre alla classica modalità laptop. Si tratta di una cerniera non così elaborata come quella del Lenovo Yoga 3 ma che risulta incredibilmente stabile e allo stesso tempo rende facile la “convertibilità” del prodotto.

A questo proposito è da evidenziare la possibilità di avere un ampio angolo di inclinazione dello schermo proprio grazie alla sua cerniera. Buono anche il numero delle porte a disposizione che è superiore rispetto alla media con ben 3 USB 3.0 e due uscite video distribuite sul lato destro ad eccezione di una USB che si trova a sinistra.

HP Spectre x360 – Tastiera e Touchpad

HP Spectre x360 Recensione Ultrabook convertibile Windows

Un’ottima tastiera e un ottimo touchpad fanno un ottimo Ultrabook e questo è sicuramente un ottimo notebook ultra portatile. La tastiera è comodissima e ha una buona corsa dei tasti che tra l’altro sono di dimensioni standard e quindi riescono a garantire una eccezionale esperienza digitazione con pochissimi errori accidentali di battitura.

Abbiamo inoltre una retroilluminazione a LED bianchi al di sotto della tastiera che riesce a illuminare bene tutti i tasti a vista e permette un’agevole digitazione anche in qualsiasi condizione di luminosità ambientale. Un piccolo appunto. La retroilluminazione va usata solo quando è davvero necessaria altrimenti il colore chiaro dei tasti vi nasconderà la lettera che vi è incisa sopra.

HP Spectre x360 Ultrabook Windows Recensione

Finalmente un touchpad da top di gamma

Il touchpad è eccezionale. Il più grande della categoria senza ombra di dubbio e probabilmente anche il migliore per superficie di utilizzo e per compatibilità con le gesture che Microsoft ha implementato a partire con Windows 8 e che sta integrando con ulteriori gesture in Windows 10 (l’apertura del task view con uno swipe con tre dita, l’apertura dell’Action center dal bordo).

Precisione molto e enorme superficie con tutto il lavoro di progettazione del notebook con gli ingegneri d Microsoft non possono che aver dato un risultato eccellente ponendoci di fronte ad uno dei pochi touchpad che possono davvero fronteggiare con quelli degli attuali MacBook (ci riferiamo ai modelli senza ForceTouch).

HP Spectre x360 – Display

HP Spectre x360 miglior Ultrabook Convertibile Recensione Windows

Questo HP Spectre x360, protagonista di questa recensione, è disponibile in due versioni per quanto riguarda la schermo come anticipato qualche paragrafo fa. Abbiamo infatti una versione con pannello Full HD 1080p e una con un pannello QHD 1440p entrambe corredate di un pannello touch in vetro che ovviamente lo rende assolutamente glare.

Touchscreen: più un pregio o più un difetto?

Questo è un po’ uno svantaggio specialmente per il modello a risoluzione più alta perché vi costringe a tenere la luminosità dello schermo più alta in ambienti più luminosi rispetto ad un pannello antiriflesso e questo incrementa i consumi energetici già alti sul modello ad alta risoluzione come quello che abbiamo avuto in test.

Parlando di luminosità però non ci possiamo lamentare, il pannello, almeno nel modello da 2560 x 1440, ha una retroilluminazione a LED davvero molto elevata che in ambienti chiusi non sfrutterete mai ma che in esterna si farà decisamente importante dato il pannello in vetro che riflette molto e trattiene molto le impronte.

HP Spectre x360 miglior Convertibile Recensione Windows 10

Il touchscreen è infatti immancabile su un convertibile come lo Spectre x360. In modalità tablet, stand e tenda diventa l’unica modalità di interazione con il notebook. Ottima la sua risposta al tocco, ma attenzione alle impronte e forse proprio per questo finirete per utilizzarlo per poco. Presente, anche se non pubblicizzata in Italia per la mancanza della penna ufficiale, il digitalizzatore Synaptic con supporto alla penna opzionale. Vi segnaliamo la Dell 750-AAHT che abbiamo già provato con il modello Envy x360 ma che purtroppo non avevamo a disposizione al momento di questi test. Ecco le migliori offerte:

Dell 750-AAHT – Offerte

Guarda le offerte su: Amazon.it logo offerta amazon
Kelkoo: 529,99€ da ePRICE.it

Per quanto riguarda la riproduzione dei colori si tratta di un pannello IPS molto fedele, ma non proprio il migliore in termini di angolo di visuale in verticale. Le icone del desktop (almeno quelle ad alta risoluzione) e le tiles sono un piacere per gli occhi da guardare e apprezzerete particolarmente ogni contenuto come film, foto e filmati ad alta risoluzione.

HP Spectre x360 – Prestazioni

HP Spectre x360 Ultrabook Core i7 Recensione Windows 10

Sul fronte delle prestazioni, ovviamente, noi ci troviamo a provare il modello più potente disponibile, ovvero con l’Intel Core i7-5500U con clock sino a 3 GHz sui due core disponibili ai quali si abbina una GPU Intel HD 5500 che migliora non di poco le prestazioni rispetto al modello di SoC di generazione precedente. Non solo, Broadwell promette anche una migliore efficienza energetica che analizzeremo in seguito.

Potenza e velocità da Ultrabook, ma presto servirà di più

HP Spectre x360 monta un disco SSD con form factor M.2 e quindi facilmente sostituibile con un altro disco dotato di questa connessione. Il principale punto debole però sta nel fatto che l’SSD Sandisk adottato non è basato sulle più recenti tecnologie PCIe e quindi non è proprio l’SSD più veloce attualmente disponibile (come il SamsungS SM951).

Infatti il boot di Windows non è uno dei più rapidi che abbiamo visto su un notebook, con un RaionBook GK3 dotato di disco PCIe Samsung che nemmeno ci mostrava la bootscreen di Windows una volta premuto il tasto di alimentazione del computer. Questo non vuol dire che il boot sia lento, anzi è certamente più veloce di qualsiasi MacBook Air di ultima generazione anche se con SSD teoricamente più lento.

HP Spectre x360 miglior Notebook Windows Recensione

Come al solito abbiamo eseguito i nostri classici benchmark e lo abbiamo messo a confronto con l’EliteFolio 1040 sempre di HP che abbiamo provato lo scorso anno. Questo notebook infatti montava un processore Haswell con una GPU e una CPU meno potenti e meno efficienti. Abbiamo quindi incluso nel confronto anche il Surface Pro 3 (versione i5), l’ASUS UX305 con processore Core M e un’altra soluzione Haswell ULV.

I test che abbiamo eseguito sono stati i classici. Un test completo con Crystal Disk Mark del quale vi riportiamo il confronto con altri dischi del risultato in lettura e scrittura sequenziale, un test completo con il benchmark grafico 3D Mark nel quale trovate un imparziale confronto con notebook con GPU dedicate (questo per mancanza di altri dati) e CineBench R15. I risultati sono riportati di seguito:

Abbiamo anche eseguito i test della suite PC Mark 8 e il benchmark gratuito GeekBench ma non avendo altri notebook o in generale altri PC da confrontare in questi test non trovate i risultati nei grafici. Trovate i risultati di questi benchmark nella galleria che precede questo paragrafo in coda ai grafici di confronto.

HP Spectre x360 – Autonomia

HP Spectre x360 Ultrabook Recensione convertibile Windows

Un Ultrabook deve essere sottile, leggero, attraente, veloce e scattante ma soprattutto deve avere un’autonomia elevata per garantire l’operatività anche lontano da una presa di corrente per molto tempo. Proprio per questo HP monta su questo prodotto una batteria che dichiara possa durare fino ad oltre 12 ore continuative, questo in teoria.

Autonomia elevata, ma preferite il modello Full HD

Come sappiamo l’autonomia reale è sempre inferiore ma è anche vero che vano considerate le pause in stand-by del prodotto durante l’utilizzo. In questo caso però non ci distanziamo troppo dal dato che il produttore ci fornisce. Nella nostra analisi siamo partiti con un 72% di autonomia per arrivare a fine giornata (dopo circa 10 ore) con il 20% di autonomia calcolando uno stand-by di circa 3 ore.

Questo tenendo la luminosità dello schermo sul valore di mezzo (6 tacche dal minimo) e utilizzando il WiFi sempre attivo, brevi sessioni con Bluetooth acceso e con browsing web non troppo aggressivo con il browser peggiore in termini di consumi energetici: Google Chrome. Allo stesso tempo abbiamo ascoltato per un totale di un paio d’ore musica con l’App modern di Deezer per Windows 8.1.

Autonomia HP Spectre x360 recensione batteria

Da questo scenario emerge chiaramente come la soglia delle 10 ore sia superabile abbastanza facilmente, specie se si va ad utilizzare un browser web meno pesante e se si gira in luoghi senza connessione WiFi. Con il modello Full HD siamo certi riuscirete ad ottenere risultati più solidi e vi potrete concedere un po’ di luminosità in più senza perdere troppa autonomia. Noi speriamo in schermi sempre meno riflettenti nel frattempo.

Non a caso il risultato del benchamark per l’autonomia fornito da PC Mark 8 nella sua versione Work ci ha riportati un valore non troppo lontano dalle 10 ore, ma vi ricordiamo che questo test coinvolge scrittura di testi, videochiamate accelerate via OpenCL e anche del lavoro con fogli di calcolo “Excel”, in realtà elaborati con Open Office.

HP Spectre x360 – Multimedialità

HP Spectre x360 Ultrabook Recensione

Non si tratta di un notebook multimediale né si tratta di un PC da gioco e questo lo testimoniano la presenza di altoparlanti non troppo accurati nelle tonalità basse ma sempre con un volume molto elevato e con un suono riprodotto chiaro e cristallino. Abbiamo però una webcam ad alta definizione e un microfono di qualità

Potrebbe sembrare qualcosa di banale ma non è scontato su un PC di ultima generazione avere una webcam di qualità, basti pensare all’ultimo nato di Apple, il MacBook fanless da 12 pollici. Qui infatti troviamo una webcam Full HD non eccellente ma quanto basta per avere un’ottima esperienza in video chiamate con condizioni di luce non troppo precarie.

Non solo, abbiamo anche uno schermo che vi terrà compagnia molto bene nella visone di film e filmati in alta definizione, una doppia uscita video, il che vi consentirà di collegare più di un monitor o magari anche un proiettore allo stesso tempo per far diventare in pochissime mosse questo PC nel vostro centro multimediale, e tre porte USB 3.0 che riescono ricaricare smartphone e tablet anche mentre il notebook è in stand-by e che vi permetteranno di collegare tanti dispositivi esterni anche contemporaneamente.

HP Spectre x360 – Software

HP Spectre x360 Ultrabook Notebook Recensione

HP Spectre x360 è fornito stock con Windows 8.1, almeno per il momento. Il PC è infatti completamente aggiornabile a Windows 10 e lo supporta sin da ora alla perfezione tanto che lo stesso responsabile del programma Windows Insiders di Windows 10, Gabe Aul, lo usa quotidianamente con le build di test dell’ultima versione del sistema operativo di Microsoft.

Windows pulito quasi quanto un Surface

Detto questo i nostri test si sono svolti su un HP Spectre x360 con Windows 8.1 aggiornato alla sua ultima versione e con tutti i driver aggiornati. Una piacevole sorpresa di questa installazione sta nella sua pulizia. A parte infatti una versione di prova di McAfee facilmente disinstallabile e una versione di Cyberlink YouCam probabilmente inutile ai più, non abbiamo nient’altro.

Si vede proprio che l’effetto Microsoft si sia fatto davvero sentire su questo modello perché neppure l’utility di HP per l’aggiornamento e la gestione della garanzia, HP Support Assistant, che da anni troviamo in tutti i notebook HP in questo caso è presente all’avvio di Windows. Certo l’app c’è ma non si avvierà in automatico. Non mancano ovviamente anche le utility per la gestione della partizione di recovery.

HP Spectre x360 – Conclusioni

HP Spectre x360 Recensione miglior Convertibile

HP Spectre x360 è il convertibile meglio riuscito di questi ultimi anni. Lo abbiamo definito nel titolo lo Yoga migliore, questo perché riesce a prendere tutto quello che c’è di buono nel convertibile del colosso Cinese come la cerniera stabile ma lo riesce a superare in prestazioni e autonomia dove l’ultimo modello della serie pecca con il Core M.

Si tratta forse non proprio del miglior convertibile in commercio, per quello c’è il Surface Pro 3, ma sicuramente è uno dei migliori Ultrabook disponibili in commercio per sensazioni di utilizzo. Certo se non vi interessa il fattore di forma che lo rende caratteristico ci sono molti altri prodotti che potrebbero fare per voi a questo punto.

Un esempio è l’ottimo Dell XPS 13 2015 quasi senza cornici che non vediamo l’ora di provare o anche lo ZenBook UX303 di ASUS che porta con se prestazioni e autonomia elevata ad un prezzo molto più contenuto ma se il vostro budget non ha questi limiti e un notebook convertibile con supporto al digitalizzatore con penna opzionale questo è sicuramente un notebook da tenere in seria considerazione.

  • Pro
  • Design
  • Autonomia sopra la media
  • Una USB in più rispetto al passato
  • Software pulito
  • Display eccellente ma...
  • Contro
  • ...Troppi riflessi
  • Peso

HP Spectre x360 – Offerte

HP Spectre x360 è disponibile a partire da 1099€ con il modello Intel Core i5 Full HD da 128 GB di spazio interno e 8 GB di memoria RAM. Un prezzo più basso di quello di un MacBook Air da 13 pollici che monta un processore leggermente migliore ma uno schermo notevolmente peggiore nonché la metà della memoria di sistema.

Il prezzo è paragonabile anche a quello di un Dell XPS 13 che proprio per questo potrebbe risultare migliore a chi non è interessato primariamente ad un notebook convertibile. Si arriva quindi ai 1599€ del modello da 256 GB con Core i7 e schermo QHD che abbiamo ricevuto per questi test, forse un po’ troppo elevato. Ecco di seguito le migliori offerte per questo Spectre x360:

HP Spectre X360

Intel Core i5-5200U 2.2 GHz 2 core / Intel Core i7-5500U 3.0 GHz 2 core / Intel Core i5-6200U 2.3 GHz 2 core / Intel Core i7-6500U 3.1 GHz 2 core

Intel HD 5500 / Intel HD 520 (6^ generazione)

4 GB 8 GB

128 GB 256 GB SSD M.2

13.3

1.47 Kg

Guarda le offerte su: Amazon.it logo offerta amazon
Trovaprezzi: 999,99€ su logo offerta trovaprezzi

HP Spectre x360 – Galleria

I voti di Techzilla

Il voto di Techzilla
I voti dei lettori
Vota qui!
Design ed Ergonomia
9.5
8.7
Tastiera & touchpad
9.5
9.3
Display
9.5
8.4
Prestazioni
9.0
8.3
Autonomia
9.5
8.9
Software
10
9.4
Multimedialità
9.0
8.9
Rapporto qualità/prezzo
8.0
8.3
9.3
Il voto di Techzilla
8.8
I voti dei lettori
7 voti
Grazie per il tuo voto!

Se questo articolo ti è piaciuto, condividilo:
COMMENTA