Al Mobile World Congress 2018 di Barcellona il messaggio è stato chiaro, HTC punta tutto sulla realtà virtuale con il suo avanzato sistema Vive. Lo stand al MWC 2018, oltre ad essere sensibilmente più piccolo rispetto al passato, era totalmente orientato sulle prove live di HTC Vive Pro.

Solo un piccolo angolino era dedicato ad HTC U11, U11 Plus e U11 Life, anche se dopo l’acquisizione da parte di Google della sezione Mobile, HTC continuerà nel mercato smartphone ma non con la stessa determinazione di una volta.

Google Now
Google da ufficialmente il benvenuto alla sezione mobile di HTC
L’ultimo punto è stato messo. Dopo documenti, strette di mano e promesse, Google apre le porte alla sezione mobile di HTC. Meglio, la ex sezione mobile di HTC. Rick Osterloh, Senior Vice President Hardware di Google, ha dato ufficialmente il [...]

Il motivo è semplice, il futuro è la realtà virtuale, gli investimenti son tutti li. Da qualche ora, HTC ha dichiarato di aver chiuso una joint venture da ben 160 Milioni di dollari con il Municipal People’s Government di Shenzhen.

I soldi saranno destinati allo sviluppo della realtà virtuale sul territorio cinese lavorando a stretto contatto con le aziende già attive nel campo al fine di rendere la Cina una delle nazioni più avanzate in ambito VR.

HTC U11 design

Tirando le somme, HTC incassa ancora soldi da poter gestire per la crescita del suo sistema Vive e magari portare avanti il discorso legato agli smartphone in maniera sicuramente meno vitale rispetto al passato.

Ecco l'intera scheda tecnica del prossimo flagship HTC Imagine
Al Mobile World Congress 2018 di Barcellona, HTC non ha presentato nulla in ambito smartphone. Il suo stand è diventato più piccolo e quasi interamente dedicato al mondo della realtà virtuale ma ciò non certifica l’abbandono del mercato smartphone. [...]
Fonte
Ti invieremo all'incirca una email a settimana, e puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: