Sono passati quasi tre anni da quando Windows Phone è stato rilasciato nella sua prima versione, e anche se il sistema operativo è migliorato molto in questi anni, Microsoft non è riuscita a farlo decollare come sperava. Con una quota di mercato ancora molto indietro rispetto ad Android e iOS, Microsoft, nel corso degli anni, ha attuato misure disperate per garantire il successo in un mercato con una competizione così forte.

Una di queste misure sarebbe quella di chiedere ad HTC di installare Windows Phone sui propri dispositivi Android esistenti. I telefoni Android saranno venduti quindi con entrambi i sistemi operativi installati, e gli utenti potranno scegliere quale avviare, all’accensione del telefono.

Per addolcire la trattativa con HTC, Microsoft ha anche offerto di rinunciare alla tassa per la licenza del sistema operativo Windows Phone.

Avere Windows Phone in esecuzione sui telefoni Android sarebbe un buon modo per convincere il pubblico a provare l’ultima fatica di Microsoft, senza costringere l’utente al passaggio definitivo alla nuova piattaforma, cosa molto più difficile da affrontare.

Con HTC attualmente in difficoltà economiche, non siamo sicuri che la trattativa andrà in porto, ma vi terremo aggiornati su eventuali sviluppi.

Via
Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: