Nella giornata di ieri si è tenuta la presentazione dei nuovi prodotti Huawei e al contempo, in occasione della visita ufficiale del Ministro dello Sviluppo Economico, Infrastrutture e Trasporti Corrado Passera in Cina, George Zhao, Managing Director di Huawei in Italia, ha consolidato come nei piani dell’azienda l’Italia sia un polo importante nella strategia di crescita internazionale della società e come al nostro paese vengano rivolti piani di investimento a lungo termine rivolto alla business community locale. George Zhao, Managing Director di Huawei Italia ha così dichiarato all’incontro:

“Siamo uno dei principali investitori cinesi in Italia e abbiamo intenzione di rafforzare la nostra presenza nel paese e in Europa nei prossimi anni. Dal 2012 siamo membri attivi di Confindustria Digitale e intendiamo portare un contributo significativo non solo in termini economici e di ricerca e innovazione, ma anche sensibilizzando la business community sull’importanza strategica dell’agenda digitale per lo sviluppo del Paese”

In questa occasione è stato proprio il Ministro Passera che ha espresso la volontà e l’impegno nel rinsaldare ulteriormente le relazioni economico-commerciali tra Italia e Cina, terzo partner dopo Germania e Francia. Huawei ha già una solida presenza in Italia dal 2004 e conferma la sua volontà di rafforzare ulteriormente i propri investimenti. L’Italia è uno dei mercati più importanti a livello europeo per Huawei in termini commerciali e l’azienda ha stretto, nel tempo, alleanze strategiche con i principali Carrier del settore.

Proprio a rafforzare questa partnership vi è il  Piano di Azione Triennale “Italia – Cina siglato quest’anno e che pone l’obiettivo di portare l’interscambio commerciale a 80 miliardi di dollari entro il 2015 (da 50 miliardi di dollari del 2011).

Attualmente l’azienda Asiatica ha due sedi principali dover opera a Milano e Roma; dieci uffici nelle maggiori città italiane con circa 700 dipendenti e un centro di Ricerca e Sviluppo a Milano ( inaugurato lo scorso anno ) e tre centri di Innovazione che rappresentano il motore per lo sviluppo in Italia della multinazionale.

Negli ultimi anni abbiamo potuto constatare come la ricerca e lo sviluppo sono al centro della strategia di crescita di Huawei, infatti la società ha infatti depositato 26.539 brevetti a livello globale, ha investito in ricerca 3,76 miliardi di dollari nel 2011 (11,6% del fatturato complessivo) e conta su oltre 70.000 addetti dedicati sul totale di 150.000 dipendenti nel mondo.

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: