Huawei ha annunciato a Monaco di Baviera la nuova linea di smartphone Mate 30, dove il protagonista risulta essere Mate 30 Pro, primo smartphone del brand con display Waterfall senza bordi laterali e di conseguenza senza i tasti per il volume.

Chiaro, la versione Pro è quella che tutti desiderano ma non si deve fare l’errore di non considerare Mate 30 e Mate 30 Lite, due smartphone che dal vivo hanno impressionato non poco, sono davvero interessanti ma capisco, tutti volete conoscere meglio Mate 30 Pro.

Huawei Mate 30 Pro design

Bellissimo, massiccio ed unico. Son queste le prime impressioni che si avvertono appena si tocca un Huawei Mate 30 Pro, la costruzione è ai massimi livelli, sembra di avere tra le mani solo il display grazie all’assenza di bordi laterali.

I materiali son quelli premium, il vetro è scintillante in tutte le colorazioni, l’alluminio protegge quelle minuscole cornici che sono rimaste su questo smartphone. I dettagli fanno la differenza e si vede, Mate 30 Pro ha una grande sezione circolare per la fotocamera posteriore, rifinita nei minimi dettagli. Vero c’è un notch ma ciò che colpisce del display, oltre alla presenza di un sensore per le impronte sotto al pannello, è l’emissione del suono senza capsula auricolare (stessa soluzione di Hauwei P30 Pro).

Anche sul retro c’è una sorpresa, oltre ad design aggressivo c’è la ricarica wireless inversa più veloce rispetto al passato. Huawei Mate 30 Pro con questo design, quel display e tutte le funzionalità nascoste, si può tranquillamente definire uno degli smartphone più esclusivi in circolazione.

Huawei Mate 30 Pro display

Huawei Mate 30 Pro ha un display OLED da 6.5″ con risoluzione FullHD+ e bordi laterali assenti grazie alla tecnologia Waterfall. Le cornici sono ridottissime anche se c’è un piccolo notch ad isola che integra una dual camera frontale più sensore ToF 3D per il Face Unlock sicuro.

La qualità del pannello è altissima, c’è da ammettere che si resta facilmente impressionati da un OLED Waterfall o almeno, questa è stata la mia reazione. Mi piace anche la tecnologia sotto al display, sensore di impronte digitali di nuova generazione (sempre ottico) e audio dal pannello con un volume ancora più elevato.

Huawei Mate 30 utilizzo

Huawei Mate 30 Pro ha Android 10 con la nuova EMUI 10 ma non ha le Google Apps. Attenzione, questo non significa che i futuri smartphone Huawei non avranno le Google Apps, è Mate 30 Pro ad esserne sprovvisto al momento. Huawei ha inserito tutta la sua tecnologia migliore, presentando Huawei Assistant, assistente intelligente che supporterà tutte le operazioni in ogni contesto di utilizzo. Assistant di Huawei è possibile richiamarlo dalla home dello smartphone tramite gesture verso destra. Grazie ai sensori nel notch per il Face Unlock in 3D sarà possibile fare gesture per controllare l’interfaccia EMUI 10 a distanza.

Huawei Mate 30 Pro scheda tecnica

Dal punto di vista tecnico, la serie Mate di Huawei è sempre stata incredibile e quest’anno non si smentisce con il processore Kirin 990 con supporto 5G (presentato ad IFA di Berlino). Ben 12 Gb di RAM accompagnano la memoria veloce UFS 3.0 da 512 GB, il tutto per velocizzare Android 10 con la interfaccia EMUI 10. Ecco la scheda tecnica completa di Huawei Mate 30 Pro:

Sistema OperativoAndroid
Versione Sistema OperativoAndroid 10 + EMUI 10
CPUKirin 990
RAM (GB)12
Memoria interna (GB)512
Pollici Display6.5
Risoluzione Display1176x2400
Tipologia DisplayOLED Waterfall sensore e audio
Megapixel Fotocamera40
Capacita batteria (mAh)4500

Vai alla scheda completa: Scheda tecnica Huawei Mate 30 Pro.

Huawei Mate 30 Pro fotocamera

La fotocamera di Huawei Mate 30 Pro è sempre firmata Leica, in questi anni la collaborazione tra le due aziende ha portato a notevoli risultati tanto da rendere il P30 Pro il miglior smartphone per fare fotografie. Huawei Mate 30 Pro ha una quad camera posteriore Leica così composta (nota di merito per il flash dual led di grandi dimensioni):

  • Sensore principale 40 Megapixel OIS f1.6 RYYB
  • Sensore Cine 40 Megapixel ultra wide
  • Sensore 8 Megapixel Zoom 3x ottico (ibrido 5x)
  • Sensore ToF 3D

Non c’è la lente periscopica 5X otica di P30 Pro ma c’è il nuovo sensore Cinelens che dalle prime impressioni mi pare essere di grande qualità, di solito le ultra wide sono lenti di qualità più bassa della standard ma non mi pare questo il caso. Ottimo lavoro da parte di Huawei. Sulla parte frontale nel notch a isola ci sono ben tre fotocamere in Mate 30 Pro:

  • Sensore principale 32 Megapixel
  • Sensore Gesture
  • Sensore ToF 3D

Ottima la qualità degli scatti, decisamente utile il sensore Gesture sulla parte frontale e grazie alla ToF 3D, gli scatti in modalità Ritratto godono di maggior naturalezza nello sfocato.

Huawei Mate 30 Pro prezzo e disponibilità

Huawei Mate 30 Pro (e tutta la serie Mate 30) non hanno ancora una data di arrivo sul mercato. Il produttore porterà sicuramente Mate 30 Pro in Italia ma al momento, non si conosce la data o il prezzo.

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Scrivi il tuo nome