Il 3 novembre Huawei presenterà i suoi nuovi phablet appartenenti alla nuova generazione della linea Mate. Come è stato possibile evincere da precedenti indiscrezioni, Mate 9 verrà presentato in due versioni: una con schermo flat, contraddistinta dal nome in codice Manhattan, e l’altra, Long Island, con display curvo. Stando a quanto è stato possibile apprendere da VentureBeat, Long Island, che oltre a beneficiare di uno schermo curvo sarà anche il modello più performante, assumerà la denominazione ufficiale di Mate 9 Pro.

Del dispositivo sono stati pubblicati in rete anche i primi rendering, che mostrano una curvatura laterale dello schermo molto simile a quella che è stato possibile apprezzare sul Samsung Galaxy S7 Edge (e l’ex-Note 7). Si tratterà di un terminale da 5.9 pollici con display Quad HD/2K da 2560 x 1440 pixel, dotato del nuovissimo ed estremamente performante SoC HiSilicon Kirin 960, di 4GB di memoria RAM e di un quantitativo di memoria di storage che varierà da 64GB a 256GB.

huawei mate 9 pro

Il modello flat, chiamato semplicemente Mate 9, farà uno dello stesso chip ma adotterà uno schermo con risoluzione Full HD pari a 1920 x 1080 pixel. Chiaramente il modello Pro, con il suo schermo ad alta densità di pixel, strizza l’occhio alla realtà virtuale: secondo fonti vicine alla compagnia Huawei Mate 9 Pro, dotato di sistema operativo Android 7.0 Nougat, supporterà il visore di realtà virtuale di Google, Daydream VR.

Per quanto riguarda il comparto fotografico, Mate 9 si avvarrà di una soluzione simile a quella utilizzata dal P9, ovvero una dual camera sviluppata in collaborazione con Leica, le cui specifiche potrebbero essere state migliorate. Entrambi i modelli verranno presentati a Monaco in 3 novembre.

Via

Partecipa alla discussione