Voltage Pictures, lo studio di produzione del film premio Oscar The Hurt Locker, ha intentato una nuova causa in un tribunale federale in Florida.

La denuncia dello studio cinematografico è contro 2.514 utenti di BitTorrent, che Voltage Pictures ritiene responsabili per la versione pirata del film, costata milioni di dollari allo studio. La società lo scorso anno ha intentato una causa comune contro più di 30.000 utenti di BitTorrent che avevano illegalmente scaricato il film. La cusa si è chiusa lo scorso dicembre, con Voltage Pictures che ha raccolto un numero imprecisato di risarcimenti.

Lo studio sta spingendo per ottenere un mandato di comparizione che ordinerà gli ISP a rivelare le identità degli imputati. Ai pirati verrà offerto un accordo di risarcimento di circa 3.000 dollari, secondo il sito TorrentFreak. Tutti gli imputati avrebbero scaricato il film nel 2010 e sono abbonati con Charter Communications, un servizio di telecomunicazioni statunitense.

Via

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: