Google ha aggiornato i suoi grafici di diffusione delle diverse versioni di Android, rivelando che l’ultima versione del suo sistema operativo Android, Ice Cream Sandwich, sta lentamente guadagnando terreno.

Il numero stimato di dispositivi che eseguono Ice Cream Sandwich è aumentato di oltre due terzi rispetto al mese scorso, passando dal 2,9% al 4,9%, misurato durante il periodo di 14 giorni che termina il 1 ° maggio.

La maggior parte dei dispositivi Android continua a funzionare però con il vecchio sistema operativo Gingerbread (64,4%), seguita dalla versione di Android di 2 anni fa, Froyo (20,9%). Il tasso di adozione di Android 2.3 è ancora in crescita, mentre i dispositivi che eseguono Froyo sono diminuiti di quasi il 3%. I nuovi smartphone, come l’HTC One X, HTC One S e il Samsung Galaxy S III usciranno sul mercato con Ice Cream Sandwich preinstallato, dunque potremmo assistere ad una crescita della diffusione di Android 4.0 nei prossimi mesi, anche considerando gli aggiornamenti di altri produttori, come Sony con i suoi nuovi Xperia.

Eppure, con ICS diffuso su meno del 5% degli smartphone in circolazione, Google dovrebbe rilasciare la prossima versione di Android, Jellybeans, prima della fine dell’anno, rischiando di complicare ulteriormente le cose per utenti e produttori.

Idealmente servirebbe un sistema di aggiornamento automatico (proprio come Google fa con il browser Chrome), che garantisca l’ultima versione aggiornata automaticamente, senza richiedere alcun intervento da parte degli utenti. Il problema su Android è dato dalle diverse modifiche dei produttori e dall’hardware differenziato dei dispositivi.

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: