Altri problemi in vista per Instagram in queste ore, infatti sembre che il social network fotografico abbia perso metà dell’utenza nel giro di un mese, come effetto delle nuove norme per la privacy di cui vi parlammo settimane fa.

Il declino di Instagram ( monitorato da AppStats) ha visto il nuovo servizio di Zuckerberg calare drasticamente dai 16.35 milioni agli 7.81 milioni. Questa caduta libera è dovuta al cambiamento dei termini di servizio avvenuta a Dicembre 2012 e che ha alzato un grande clamore, nonostante le “rassicurazioni” dei vertici di Instagram.

Nello specifico nell’occhio del ciclone vi era il fatto che le immagini scattate con Instagram sarebbero potute venir vendute o utilizzate a fini commerciali dall’azienda. Le nuove saranno entreranno in vigore da domani 16 Gennaio.

121812instagram_dngnk

Instagram precisa che non ci sono cambiamenti proprietà delle foto inserite nel social network. Nello specifico ecco i punti chiave della nuova regolamentazione:

  • Inalterata la proprietà delle nostre foto o riguardo gli utenti che possono visualizzarle. 
  • Le nuove norme sulla privacy servono per integrare meglio Instagram con Facebook, permettendo uno scambio di informazioni ( commenti, share, like ndr ) più rapido e sotto la stewssa bandiera della privacy.
  • Le nuove condizioni di servizio aiutano a proteggere gli utenti stessi e prevenire lo spam.

Ricordiamo che le nuove norme entreranno in vigore nelle prossime ore, il 16 gennaio 2013, quindi invitiamo tutti gli “scettici” a leggere con attenzione le nuove norme sulla privacy e le condizioni di servizio, prima di continuare ad utilizzare il servizio.

Via – Wired

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: