Dimmi come usi Instagram, ti dirò chi sei

Una ricerca effettuata dalla Penn State University rivela come gli utenti appartenenti a differenti fasce di età utilizzino la piattaforma social in maniera molto differente

Se siete il tipo di persona che scarta con minuziosa attenzione da Instagram gli scatti che non sono usciti come si deve, allora molto probabilmente siete un teenager. O, perlomeno, questo è quel che rivela una nuova serie di ricerche, effettuate presso la Penn State University, che hanno studiato il comportamento umano all’interno dei social media. Il professore associato Dongwon Lee ha rivelato a the Atlantic che la pratica di tornare sui propri passi e cancellare le foto che non piacciono è una pratica comune all’interno del mondo dei giovanissimi che frequentano la piattaforma perché “vorrebbero essere molto popolari, e dunque sono estremamente consapevoli dell’approvazione che ricevono attraverso i like“.

I teenager tendono anche a interagire, commentare e mettere like su più foto rispetto a chi ha qualche anno in più sulle spalle; ma, stando ai risultati ottenuti dal team di ricerca di Lee, avrebbero anche la tendenza a pubblicare meno foto di se stessi – fermo restando il fatto che questo dato può essere falsato proprio dalle frequenti cancellazioni.  Dall’altro lato, gli adulti mostrano una gamma di interessi molto più ampia rispetto ai giovani, che invece sembrerebbero concentrarsi più “sul proprio umore e sul proprio personale benessere”.

instagram social network

Il team di Lee ha concentrato la sua ricerca su Instagram e i suoi 500 milioni di utenti poiché le API fornite dalla piattaforma si sono rivelate le più semplici da utilizzare tra tutti i social network ritenuti papabili per l’indagine. Hanno anche scoperto che un “like” su Instagram è molto meno complesso se comparato a reazioni simili su Facebook o Twitter, dove una emoticon “cuore” può assumere diversi significati – dal “Mi piace il tuo tweet” al “L’ho visto, ma adesso voglio troncare la conversazione”. C’è da dire che l’avvento delle piattaforme social, campo fertile per le ricerche sociologiche, ha profondamente rivoluzionato le metodologie di ricerca delle scienze sociali, che hanno dovuto far fronte ai profondi e repentini mutamenti che hanno investito la società umana a causa della diffusione ormai planetaria delle reti internet.

Via
Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: