Il Mobile World Congress di quest’anno ha confermato la chiara tendenza degli smartphone attuali, ovvero schermi sempre più grandi e processori sempre più potenti (e col maggior numero possibile di core). Intel non può certo farsi sfuggire una fetta di mercato così ampia e in così rapida espansione, dunque durante il MWC 2012 ha annunciato di voler cominciare a commercializzare i primi processori per smartphone nel corso del 2012.

Lenovo, al CES 2012 di Las Vegas, è stata la prima azienda a svelare uno smartphone con SoC Atom Medfield Z2460, il K800 con Android Ice Cream Sandwich.

Durante la conferenza Paul Otellini, CEO di Intel ha annunciato una nuova partnership con Orange (provider francese di telefonia mobile), Lava International e ZTE, per iniziare a distribuire i primi smartphone (e tablet) commerciali basati su Atom.

I processori sviluppati a questo scopo sono 3:

  1. Atom Z2460, single core con HyperThreading e clock a 1,3 GHz ma che con TurboBoost arriva a 2 GHz. Grafica affidata alla GPU PowerVR SGX 540 a 400 MHz.
  2. Atom Z2580: è la cpu top di gamma,chip dual core basato sulla stessa architettura dello Z2460, grafica GPU PowerVR SGX 544.
  3. Atom Z2000: fascia base, single core senza HyperThreading, 1 GHz e GPU PowerVR SGX 540 a 320 MHz. Supporta al massimo fotocamere fino a 8 megapixel e registrazione video massima a 720p.

Veniamo agli smartphone: il primo ad arrivare sul mercato sarà un terminale basato su cpu Atom Z2460, con Android 4, connettività HSPA+ e schermo da 4” con risoluzione 1024×600, fotocamera da 8MP e registrazione video a 1080p. Niente di rivoluzionario, ma il prezzo aggressivo e il marchio Intel potrebbero invogliare all’acquisto. Lo smartphone, distribuito da Orange, sarà disponibile quest’estate in Regno Unito e Francia.

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: