Dopo Broadwell, Intel si prepara a lanciare i primi processori prodotti a 14nnm per il mercato della fascia bassa per tablet, miniPC, smartphone e anche qualche notebook economico. I prossimi Atom stanno arrivando e debutteranno nel corso del terzo trimestre dell’anno e nel frattempo ecco che emergono ulteriori informazioni su questi processori..

Il grande passo verso i 14nm non solo porterà a minori consumi, ma permetterà anche di alzare le frequenze riducendo anche il calore emesso dal SoC che quindi richiederà un sistema di dissipazione meno complesso e porterà a dispositivi più sottili. i SoC Braswell saranno disponibili in varianti quad-core e dual-core e come questa generazione sarà assente l’Hyper-Threading.

Intel Skylake consumi

Per quanto riguarda il supporto, avremo compatibilità solo con RAM di tipo DDR31600 MHz fino ad un massimo di 8 GB, uno slot 4x PCIe 2.0, compatibilità con SATA 3.0 (forse ancora assente nel segmento Atom) e purtroppo la non nuovissima eMMC 4.51. Non manca ovviamente il supporto alle connessioni esterne USB 2.0 e 3.0

Intel Braswell e Windows 10 gaming a basso costo?

La feature più interessante sta nella rinnovata GPU che ora passa alla ottava generazione di grafiche integrate Intel con 16 Unità di elaborazione e il supporto alle API di basso livello di Microsoft, le DirectX 12, disponibili in esclusiva per Windows 10. La GPU inoltre supporterà risoluzioni 4K.

Intel Core Broadwell e Atom Cherry Trail

Per quanto riguarda gli OS Braswell supporterà Windows 8.1, Windows 10 (entrambi solo in versione a 64 bit), Chrome OS e Linux. Sperando che il lancio sia rispettato entro la fine dell’estate vedremo i primi prodotti Windows 10 e Chrome OS in un range di prezzo che oscilla tra i 199€ e i 399€.

Via
Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: