In data 07/07/2016 Apple ha presentato al mondo i suoi nuovi iPhone 7 e iPhone 7 Plus. Pochi giorni dopo è stata avviata la commercializzazione dei nuovi prodotti, che hanno avuto immediatamente un riscontro molto positivo da parte del pubblico. L’iPhone 7 Plus e il modello con colorazione Jet Black dell’iPhone 7 standard sono andati a ruba in fase di pre-ordine e non sono stati dunque immediatamente disponibili fisicamente sui negozi, scatenando anche qualche polemica.

Apple iPhone 7

Ma al di là degli eccessi – che purtroppo ci sono ovunque – di alcuni, interessa capire quale sia il valore del nuovo smartphone di casa Apple. iPhone 7, dal punto di vista estetico, appare infatti estremamente simile rispetto al suo predecessore iPhone 6S, e ciò potrebbe far supporre che tra i due terminali non vi siano differenze sensibili a livello tecnico. Per questo motivo abbiamo deciso di eseguire una comparativa tra i due prodotti, nella speranza che ciò che emerge possa aiutare gli acquirenti dubbiosi a decidere se valga veramente la pena di effettuare il passaggio dalla vecchia alla nuova generazione. La comparativa riguarda il modello standard, ovvero l’iPhone 6S e l’iPhone 7; non le versioni Plus.

iPhone 6S vs iPhone 7 • Il videoconfronto (a cura di Tony Castano)

iPhone 6S vs iPhone 7 • Specifiche

iPhone 6S iPhone 7
Display 4.7 pollici IPS LCD Retina
1334 x 750 pixel
4.7 pollici IPS LCD Retina
1334 x 750 pixel
Processore Apple A9
CPU dual-core
GPU PowerVR GT7600
Apple A10 Fusion
CPU quad-core
GPU esa-core
RAM 2GB 2GB
Storage 16GB/64GB/128GB 32GB/128GB/256GB
Fotocamere 12MP posteriore, f/2.2
Dual-LED Flash
Video 4K
5MP anteriore
12MP posteriore, f/1.8, OIS
Quad-LED Flash True Tone
Video 4K
7MP anteriore
Batteria 1715 mAh 1960 mAh
Dimensioni 138.3 x 67.1 x 7.1 mm 138.3 x 67.1 x 7.1 mm
Peso 143 grammi 138 grammi
Prezzo a partire da 779 euro (lancio) a partire da 799 euro (lancio)

iPhone 6S vs iPhone 7 • Design

Come abbiamo sottolineato in precedenza, il design dell’iPhone 7 non è certamente dissimile da quello del precedente iPhone 6S: a testimoniarlo le dimensioni, identiche e pari a 138.3 x 67.1 x 7.1 millimetri. iPhone 6S risulta leggermente più pesante rispetto ad iPhone 7: il primo pesa 143 grammi, mentre il nuovo modello si ferma a 138 grammi. Una cura dimagrante infinitesimale, maturata nonostante la presenza di una batteria un poco più capiente.

Ciò nonostante, vi sono due differenze piuttosto importanti: in primis, il jack audio classico da 3.5 millimetri dell’iPhone 6S è scomparso, lasciando spazio ad una singola porta Lightning (già presente sul modello precedente). Una scelta non dovuta primariamente ad esigenze tecniche, come accade ad esempio per il nuovo Lenovo Moto Z (talmente sottile da impedirne l’implementazione), ma del tutto calcolata da parte di Apple, che ha deciso di recidere il cordone della tradizione.

iphone 6s vs iphone 7

Una scelta sicuramente anche coraggiosa da parte dell’azienda, che si avventura con veemenza nel mondo degli auricolari wireless. Se il jack da 3.5 millimetri è stato abbandonato, c’è anche un altro motivo: la sua rimozione, unitamente all’impiego del nuovo tasto allo stato solido, ha permesso di rendere impermeabile il dispositivo con maggiore facilità.

In secondo luogo, la fotocamera situata sul lato posteriore è sensibilmente più grande. Come la precedente, è contraddistinta da un bump – ovvero una sporgenza – piuttosto evidente. La dimensione maggiore è dovuta all’impiego di un sensore differente, con apertura f/1.8 anziché f/2.2.

Naturalmente non possiamo trascurare la presenza delle nuove colorazioni Black e Jet Black, che si affiancano alle colorazioni preesistenti, ovvero Silver, Gold e Rose Gold. L’iPhone 6S era disponibile anche in Space Gray, ma questa colorazione non è più presente per l’iPhone 7, il quale, come è stato sottolineato più volte, a questo giro si è fatta trascinare dal uso “lato oscuro”. Un ultimo appunto riguarda le bande antenna, il cui riposizionamento rende la finitura posteriore più uniforme e slanciata; bande antenna che sono quasi impercettibili sul modello in Jet Black, e poco percettibili sul modello in Black opaco.

iPhone 6S vs iPhone 7 • Schermo

Poteva essere l’occasione per operare un cambio di marcia, ma non è stato così. E non è un problema. Il pannello dell’iPhone 7 sembra essere identico in tutto e per tutto a quello dell’iPhone 6S: si tratta di uno schermo IPS LCD Retina con risoluzione pari a 1334 x 750 pixel. L’unica differenza che si può cogliere tra i due display è di natura software: il punto del bianco risulta più freddo sull’iPhone 6S che sull’iPhone 7, il cui schermo è stato probabilmente soggetto ad una nuova calibrazione. Si tratta di un ottimo schermo, e la risoluzione, anche se non è all’altezza della concorrenza, ben si adatta al pannello da 4.7 pollici (a tutto beneficio, peraltro, dell’autonomia e delle prestazioni grafiche).

Apple iPhone 7

Apple potrebbe decidere di rivoluzionare lo schermo dell’iPhone nel 2017, adottando la tecnologia OLED e pannelli dotati di una densità pixel finalmente superiore.

iPhone 6S vs iPhone 7 • Fotocamere

Se iPhone 7 Plus adotta per la prima volta un doppio comparto fotografico posteriore, iPhone 7 continua ad adottare una singola fotocamera, posizionata sempre sul lato superiore sinistro del retro del telefono. Come abbiamo visto è contraddistinta da un bump e da dimensioni maggiori per via dell’adozione di un sensore da f/1.8, e probabilmente anche per l’integrazione di una caratteristica di cui onestamente si sentiva molto la mancanza. La nuovo fotocamera dell’iPhone 7, infatti, può vantare finalmente la stabilizzazione ottica (OIS). Per quanto riguarda i telefoni della precedente generazione, solamente l’iPhone 6S Plus ne era dotato; iPhone 6S si affidava invece alla stabilizzazione software.

iPhone 6S utilizzava un elemento a 5 lenti, contro le 6 del nuovo iPhone 7. Tutte queste caratteristiche, non ultima la variazione nell’apertura, sulla carta dovrebbero permettere di ottenere scatti meno mossi e soprattutto migliori in condizioni di scarsa luminosità ambientale, e un miglior effetto bokeh. Ad un primo test, sembra che di giorno non vi sia una grande differenza tra le due fotocamere, mentre di notte si percepisce effettivamente un miglioramento nella qualità degli scatti, che catturano più dettagli; il rumore è decisamente ridotto. Va segnalato inoltre che iPhone 7 si avvale di un nuovo Flash Quad-LED True Tone, mentre iPhone 6S montava un più spartano Dual LED.

Apple iPhone 7

Sia iPhone 6S che iPhone 7 possono registrare video in 4K. Cambiano invece le cose sul lato frontale, dove la fotocamera passa da 5MP a 7MP, ed è ora in grado di registrare video in 1080p (contro i 720p dell’iPhone 6S). In linea di massima c’è dunque un miglioramento sotto tutti gli aspetti.

Rimane qualche dubbio sulla qualità della lente utilizzata: da specifiche, iPhone 7 e iPhone 7 Plus dovrebbero utilizzare un vetro in cristallo di zaffiro sia per le fotocamere che per il tasto home. Questo già accadeva per l’iPhone 6S, e dunque non vi dovrebbero essere molte differenze. Alcuni test effettuati dagli utenti hanno dimostrato però che la lente è più friabile del previsto e comincia a graffiarsi con una punta di metallo di durezza 6 nella scala di Mohs.

Apple si è affrettata a diramare un comunicato ufficiale con il quale si conferma l’adozione del vetro in cristallo di zaffiro e si bolla l’insuccesso nella prova di graffio come “il risultato di un test empirico”. Ma è proprio alla prova dei fatti, e non sul foglio delle specifiche, che la fotocamera dovrebbe dimostrare la sua resistenza. Il vetro in cristallo zaffiro dovrebbe essere caratterizzato da una durezza 9 nella scala di Mohs, essere più pesante (circa 1.6 volte), costoso (circa 10 volte) e lento da produrre. C’è chi ha pensato che Apple non sia stata in grado di impiegare il vetro zaffiro per le prime unità di iPhone 7, e abbia intenzione di utilizzarlo solamente quando la domanda per il prodotto sarà inferiore. Comunque siano andate le cose, il consiglio è quello di utilizzare la fotocamera del nuovo iPhone 7 per scattare le foto, lasciando la tortura meccanica agli esperti del settore.

iPhone 6S vs iPhone 7 • Audio & Performance

Il jack audio è andato via, ma il comparto audio dell’iPhone 7 è stato notevolmente migliorato, grazie all’integrazione di un doppio speaker. Il suono è leggermente più potente e pulito, anche se rispetto all’iPhone 6S non si nota una grande differenza.

Ma passiamo al fiore all’occhiello dell’iPhone 7: le prestazioni. Come ogni anno, Apple ha realizzato un nuovo chip per il suo nuovo melafonino: quest’anno tocca ad Apple A10 Fusion. Il nuovo SoC non solamente ospita il primo processore quad-core, ma offre anche prestazioni da urlo. L’incremento prestazionale rispetto al modello precedente è enorme. Tony Castano di Techzilla ha messo alla prova i due rivali con il classico benchmark GeekBench, ottenendo i seguenti risultati: iPhone 6S ha fatto segnare 2487 punti nel punteggio single-core e 4088 in quello multi-core; iPhone 7 ha invece sfondato il muro dei 3000 punti nel test single-core, con un punteggio pari a 3450 punti, e quello dei 5000 punti in multi-core, con ben 5599 punti.

iphone 6s vs iphone 7

Sul fatto che Apple A10 Fusion – che peraltro impiega anche una nuova e più potente GPU esa-core – sia una bomba, ci sono veramente pochi dubbi. Sarà veramente difficile per la concorrenza colmare il gap in tempi brevi. L’adozione di una batteria da 1960 mAh e l’architettura della CPU, ottimizzata per il risparmio energetico, permettono inoltre all’iPhone 7 di guadagnare in media circa 2 ore di autonomia (stando a quanto dichiarato da Apple) rispetto all’iPhone 6S.

A dimostrazione del fatto che Apple A10 Fusion sia estremamente potente vi è il fatto che alcuni utenti hanno riscontrato addirittura un problema di “coil whine” (ronzio) quando il processore è sotto sforzo. Non è chiaro quanto il fenomeno sia esteso, ma Apple ha prontamente annunciato la sostituzione dei modelli difettosi. Il “coil whine” è un problema che solitamente affligge componenti quali le GPU dei computer desktop e notebook. Gli smartphone sono ormai diventati dei computer a tutti gli effetti, anche a livello di potenza bruta – se ancora ci fosse qualche dubbio.

Il quantitativo di memoria RAM rimane invariato rispetto a quello dell’iPhone 6S: anche iPhone 7 adotta 2GB di RAM. Ci si aspettava in realtà un incremento rispetto al modello precedente, ma di fatto l’impiego del sistema operativo iOS – giunto alla versione 10 – non fa rimpiangere, almeno per adesso, questa decisione. Inutile, su questo frangente, fare confronti con i telefoni dotati di sistema operativo Android. Raddoppia invece la quantità di memoria interna rispetto all’iPhone 6S: si passa infatti dai tagli da 16GB, 64GB e 128GB a nuovi tagli da 32GB, 128GB e 256GB. Se ne sentiva il bisogno, soprattutto alla luce del fatto che Apple è allergica allo slot microSD.

iPhone 6S vs iPhone 7 • Varie ed eventuali

Vi sono alcune altre novità, anche se invisibili ad occhio nudo. La prima riguarda qualcosa che gli appassionati del marchio della mela morsicata richiedevano da tempo: Apple iPhone 7 è finalmente impermeabile! Il nuovo smartphone dell’azienda di Cupertino può infatti vantare la certificazione IP67. Ciò significa che il telefono è protetto dall’acqua e dalla polvere. Per confronto, ad esempio, la certificazione IP67 è solamente un gradino sotto rispetto a quella utilizzata per il Samsung Galaxy S7, ovvero la certificazione IP68.

Non ci sono grandi differenze, almeno se si considera lo scenario di utilizzo normale di uno smartphone: la certificazione IP67, infatti, indica che il prodotto è protetto da polvere e immersione temporanea; la certificazione IP68 indica invece che il prodotto protetto da polvere e immersione continua. I possessori del nuovo iPhone 7, dunque, avranno problemi solamente se dimenticheranno il proprio telefono in una vasca da bagno o un lavandino pieni d’acqua. Possibilità piuttosto remota.

iphone 6s vs iphone 7

L’ultima novità rilevante riguarda l’adozione di un nuovo tasto home, che offre più precisione e possibilità di personalizzazione a livello input grazie all’impiego di un nuovo Taptic Engine più grande e potente. iPhone 7 sfrutta quello che è stato denominato come un tasto “allo stato solido“: si tratta sostanzialmente di un tasto touch sensibile alla pressione. Potremmo forse definirlo, proprio per questa sua peculiarità, un tasto fisico, anche se la meccanica di input è differente rispetto al tasto “cliccabile” dell’iPhone 6S. La sensazione tattile è molto diversa: per chi è abituato ad un iPhone di generazione precedente, sicuramente dovrà farci “la mano”.

È stato notato che non è possibile utilizzare il nuovo tasto home con i guanti: sia il tasto home dell’iPhone 7 che quello dell’iPhone 6S sono dotati della tecnologia Touch ID, ma sull’iPhone 6S era possibile accedere alla schermata di sblocco del telefono tramite codice senza richiedere necessariamente il contatto diretto con il polpastrello. Cosa che sembra impossibile, almeno per il momento, col nuovo tasto home dell’iPhone 7. Probabilmente Apple interverrà con un aggiornamento per risolvere la situazione, anche se è già possibile aggirare il problema attivando la funzione Assitive Touch e utilizzando i tasti sul lato del telefono.

iPhone 6S vs iPhone 7 • Conclusioni

iPhone 7 è un telefono con tutte le cose al posto giusto. Apple è riuscita a ricucire lo strappo con la concorrenza colmando alcune lacune: adesso l’iPhone è resistente all’acqua, e la sua fotocamera è dotata di stabilizzatore ottico. L’azienda di Cupertino è riuscita inoltre a mettere in campo un nuovo chip dalla potenza veramente devastante: Apple A10 Fusion rende l’iPhone 7 uno dei telefoni più potenti in circolazione. Senza se e senza ma.

Il gap generazionale che separa iPhone 6S e l’iPhone 7, tuttavia, non sembra così ampio da giustificare la necessità del passaggio da un modello all’altro: iPhone 6S continua ad essere un telefono validissimo, soprattutto alla luce del fatto che, al di là dei benchmark, l’esperienza iOS non varia più di tanto: certamente si nota una fluidità ed una reattività superiore, ma per quanto riguarda l’utilizzo di tutti i giorni l’iPhone 6S se la cava ancora alla grande.

iphone 6s vs iphone 7

Più sensato il passaggio dall’iPhone 6, che con una CPU Apple A8 e una fotocamera da 8MP comincia a mostrare i segni dell’età, al nuovo iPhone 7. Fermo restando che gli appassionati del marchio potrebbero trovare nell’introduzione delle nuove colorazioni Black e Jet Black un motivo sufficiente per l’acquisto. D’altronde, è sempre anche una questione di gusti. E di portafoglio: iPhone 7 è infatti in vendita a partire da 799 euro (contro i 779 euro dell’iPhone 6S al momento del lancio). Un prezzo come sempre esagerato (oggettivamente), ma che si inserisce nel solco di una tradizione ben precisa. Apple è questo.

Offerte per iPhone 6S

Apple iPhone 6S

4.7

Apple A9

2 GB

16 GB 64 GB 128 GB

12Mp

iOS 9

Migliore offerta sul web ►  546,49€ su TrovaPrezzi

eBay: 210,52€ Apple iPhone 6s - 16GB 64GB 128GB -

Offerte per iPhone 7

Apple iPhone 7

4.7

Apple A10 Fusion

2 GB

32/128/256 GB

12Mp

iOS 10

Prezzo: 599,00€ su Amazon.it 

Migliore offerta sul web ►  510,00€ su TrovaPrezzi

eBay: 559,0€ TELEFONO SMARTPHONE APPLE IPHONE 7


Partecipa alla discussione