Ecco quando le indiscrezioni diventano realtà. Dopo le prime voci di corridoio, Bloomberg ha ricevuto una testimonianza diretta da Google che conferma come il governo Iraniano abbia bloccato l’accesso a tutti i siti e servizi criptati (https) di Google, inclusi Gmail, Youtube e Google video dallo scorso 10 Febbraio.

Purtroppo sembra che il regime di censura Iraniano si stia intensificando e vada oltre quello che google può offrire con oltre 30 milioni di utenti che non possono più accedere ai servizi di Google. La cosa curiosa è che il  l’infrastruttura Iraniana per le comunicazioni (Information Technology Organization and Telecommunication Infrastructure ) si dichiara estranea al fatto e il suo portavoce, Saeed Mahdioun, dice che queste azioni sono fuori dalla loro giurisdizione. Insomma, sembra che risposte chiare dal governo non ce ne siano per il momento, mentre noi continueremo a chiederci quali motivi ci sono dietro questa azione.

via 

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: