Ecco a voi iTunes 11. Dopo aver fatto tanto attendere i fan Apple, finalmente da oggi è disponibile al download la nuova versione di iTunes, la numero 11, che porta con sè (in oltre 200 MB di aggiornamenti) un player per musica e video completamente ridisegnato, nuova organizzazione dello Store e un’ integrazione molto più profonda con il servizio di cloud storage iCloud.

La nuova grafica

Apple ha introdotto un nuovo sistema di visualizzazione per gli album musicali, i film e le app, niente di sconvolgente e sinceramente molto, molto simile a quanto già visto sul servizio Google Music, ma meglio non farlo notare ai fan più accaniti, ci resterebbero male. Una differenza con Google Play Music comunque c’è, il prezzo più alto.

Mini Player

Rimpicciolito il Mini Player, ma ora avrà più funzioni, come la possibilità di vedere il prossimo brano in lista e di cambiare eventualmente traccia senza bisogno di aprire la libreria.

Altre funzioni

iTunes suggerisce in maniera ancora più precisa (e fastidiosa) gli album e le tracce che, secondo lui, dovrebbero piacerci. Tutto pur di vendere qualche canzone in più; l’importante è farlo passare come una novità o una funziona extra.

Nuovo design

Anche iTunes Store subisce un restyling grafico, e diventa molto simile su tutti i dispositivi Mac, PC, iPad, iPhone e iPod touch. Qui si tratta di gusti, se vi piace la nuova grafica bene, altrimenti.. pazienza.

Cronologia delle anteprime

Il nuovo pulsante  “Cronologia delle anteprime” permette di ritrovare una canzone di cui l’utente, in passato, ha ascoltato l’anteprima. Stesso discorso per i film, se avete visto un trailer, Apple ne terrà traccia per l’eternità. Altra funzione per tentare di spillare qualche soldo in più, spacciata per novità.

Che Apple tracciasse le vostre operazioni era fuori di ogni dubbio, ora potete anche rivederle. N.B= non che Google faccia diversamente, sia chiaro.

iCloud

Per quanto riguarda il cloud, Apple è rimasta un pò indietro. Google Play Music permette di sincronizzare 20.000 con qualsiasi dispositivo dotato di browser web e con i tablet e gli smartphone Android. Da oggi anche iCloud farà qualcosa di simili: acquistando un brano o un album da un dispositivo, lo troveremo subito disponibile anche nella libreria iTunes su Mac o PC.

Per effettuare il corposo aggiornamento, da oltre 200MB, potete andare direttamente sull’AppStore (se possedete un Mac) o lanciare il software Apple Software Update da Windows. L’alternativa è andare sul sito ufficiale: http://www.apple.com/it/itunes.

A seguire trovate i link diretti per il download di iTunes 11:

Via – iSpazio

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: