La guerra per il trono di Spotify è sempre viva, con tanti concorrenti come i vari Deezer e Napster che da tempo tentano il sorpasso inutilmente, ma è stato da poco annunciato un concorrente davvero agguerrito (almeno sulla carta) e che può contare su caratteristiche e collaborazioni importanti: stiamo parlando di Tidal, il nuovo servizio di music streaming creato da – nientepopòdimenocheJay-Z.

Tidal propone infatti un servizio di streaming come nessun altro al momento. Permette la sottoscrizione di due tipi di abbonamento:

  • Classico: uno streaming “normale” in alta qualità, al pari dei vari Spotify, Deezer, ecc. ad un prezzo di 12,99€
  • Hi-Fidelity: uno streaming superiore, con musica lossless e senza compressione, ad un prezzo di 25,99€

Ed è proprio questa ultima possibilità che rende Tidal una novità talmente interessante da poter scalzare Spotify dal trono guadagnato agli albori di questo tipo di servizio. E come se non bastasse, Jay-Z ha convinto giusto un paio di amici e colleghi qualsiasi a collaborare, i quali rispondono al nome di Kanye West, Daft Punk, Alicia Keys, Jack White, Nicki Minaj (i quali sono tutti co-proprietari), Beyoncé (e vorrei vedere, visto che ne è la moglie), Taylor Swift, Madonna, Rihanna, Usher, e potrei continuare su questa scia a lungo ma penso di aver reso l’idea di quanti nomi importanti siano di supporto al progetto.

tidal test

Trovata a mio modo di vedere geniale è invece quella di sfidare gli interessati al servizio offerto da Tidal: recandovi su questa pagina, dovrete riconoscere la musica in altissima qualità da quella compressa, premio un mese di musica ad alta fedeltà su Tidal. Ovviamente, il consiglio è quello di effettuare il test con i supporti giusti: ben accetti impianti di qualità e cuffie premium, mentre con prodotti audio approssimativi o le semplici casse del vostro PC sarà praticamente impossibile distinguere i due tipi di musica.

Nata dalle ceneri di Beats Music, Tidal è pronta a cambiare per sempre il modo in cui ascoltiamo musica. Ma la domanda è: quanti di noi sono pronti alla musica ad alta fedeltà? 

Fonte
Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: