Se avete un Nexus 5 o avete avuto modo di provare Androdi 4.4 vi sarete accorti che le icone nella barra di stato non sono più colorate come accadeva su Jelly Bean e precedenti ma rimangono sempre bianche. Sulel versioni precedenti di Android si utilizzava infatti il colore bianco per indicare la connessione al router, mentre diventava celeste ( o di un altro colore ) quando il telefono era effettivamente collegato ad internet. Questo era valido sia per il Wi-Fi che per l’icona di rete 3g/4g, ma in KitKat è stata rimossa questa features grafica. Ma perché? A spiegarcelo è un’ingegnere di Google su Google+

nexusae0_icons_thumb

 Stando a Dan Sandler, le icone bianche erano state selezionate perchè si integrano meglio con le applicazioni del Play Store e del sistema operativo in generale, inoltre il colore celeste(#33b5e5) non veniva rappresentato molto bene con la status bar trasparente. Priam di KitKat, le versioni stock di Android avevano un modo molto pratico di mostrare se eravamo connessi ai servizi Google. Un’icona celeste per Wifi o dati mobile indicavano la connessione, mentre l’icona bianca/grigia indicavano che non vi era connettività. Ma ora questo non esiste più.

nexusae0_icons3_thumb
Ecco come appariva la barra su Jelly Bean e precedenti

In KitKat, le icone di stato sono sempre bianche. Se vogliamo vedere il nostro reale status, dobbiamo controllare il pannello delle impostazioni rapide dal menù a tendina: qui, come per le versioni pre-KitKat, vedremo un’icona celeste se siamo connessi e un’icona bianca se invece ci sono problemi di connettività. Google ha scelto questa soluzione poichè molti utenti non sapevano neanche il significato dei due diversi colori e di conseguenza questo avrebbe solamente confuso gli utenti a livello di UI in quanto veniva interpretato come un elemento superfluo.

ll

Anche le piccole frecce sono sparite dall’indicatore del segnale, infatti anche queste sono state spostate nelle impostazioni rapide. Il motivo risiede nel fatto che il rapido cambio delle icone che lampeggiano consumano CPU e GPU inutilmente, quindi risparmiamo risorse e fa apparire il dispositivo meno confusionario.  Ora che sapete il pensiero di Google cosa ne pensate? Personalmente utilizzavo molto l’indicazione colorata nella barra di notifiche e mi dispiace dover fare un passaggio extra ogni volta che voglio controllare il reale stato della connettività. E voi? Lo usavate?

[+Dan Sandler]

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Scrivi il tuo nome