Alcuni di voi sicuramente ricorderanno il recente caso del ragazzo canadese che ha recuperato il proprio Macbook grazie a un software di tracking e agli amici su twitter. Quella di oggi è una storia simile: Joshua Kaufman, di Oakland, ha deciso di prendere in mano la situazione dopo che la polizia locale non è riuscita a recuperare il suo MacBook, che gli era stato rubato dentro casa alcune settimane fa.
Ricordando che aveva installato un programma di sicurezza chiamato Hidden sul suo portatile, ha attivato il software nel tentativo di trovare il suo laptop e il ladro.
Hidden non solo ha permesso a Kauffman di vedere dove il rapinatore aveva portato il laptop, ma ha anche scattato una serie di foto dell’uomo, mentre dormiva sul divano di fronte al macbook rubato.
Grazie a queste informazioni, Kaufman è stato in grado di risalire al lavoro del rapinatore e alla sua posizione. Ma nonostante avesse presentato tutte le prove alla polizia, gli ufficiali ancora non erano entrati in azione, visto che un caso di furto di un pc portatile non è certamente in cima alla lista di priorità delle forze di polizia.
Esasperato, Kaufman ha allora deciso di pubblicare le informazioni online tramite il suo blog Tumblr: “This Guy Had My MacBook“, e il suo account Twitter, attirando rapidamente la curiosità di migliaia di seguaci.
Attraverso i siti web di social networking i media statunitensi hanno preso a cuore il caso ed allertato la polizia a suo nome, chiedendo loro di dare una seconda occhiata al caso con le nuove informazioni.

Dopo altri due mesi di attesa, la forza di polizia di Oakland è finalmente intervenuta per catturare il ladro.
Arrestato! Un ufficiale di polizia di Oakland mi ha appena chiamato per farmi sapere che hanno arrestato il ragazzo nelle mie foto! Booya!” ha twittato ieri Kaufman, dopo aver appreso che la polizia aveva tracciato il ladro.
La polizia ha usato la mia prova … che era un autista. Bel lavoro OPD( Oakland Police Department)!”

Giustizia è fatta, e ancora una volta una parte del merito va ad Internet.

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Scrivi il tuo nome