Introduzione

Come introdurre Lego Batman in poche parole? La parola Lego è sintomo di felicità, Batman è il presonaggio dei fumetti il quale resembla la giustizia per eccellenza e ormai giunti al terzo capitolo di questa divertente serie, che abbiamo già apprezzato, è un’ ulteriore passo in avanti rispetto alle storie precedenti. Ci troviamo davanti ad una nuova avventura colma di riferimenti fumettistici con un’ unica direttiva : il divertimento in salsa DC Comics.Nananananana – LEGO !!

E’ impossibile rimanere imperturbati di fronte a questo tripudio di riferimenti divertenti e quindi se siete dei fan come me dei fumetti e personaggi DC, non avete scuse, uscite di casa e andate a comperare Lego Batman 3 questo istante, ADESSO !

Vediamo insieme intanto di che cosa tratta questa nuova avventura, non spaventatevi se leggendo la trama rimarrete leggermente spaesati, è normale non avere una piena conoscenza del mondo DC, sono io che sono strano, e il gran numero di personaggi certamente può spaventare i meno avvezzi.

Un momento concitato di sinestro come si intuisce dalla sua espressione.
Un momento concitato di sinestro come si intuisce dalla sua espressione.

Trama

In qualche angolo dello spazio si ritrovano inspiegabilmente insieme Sinestro, Star Sapphire, Atrocitus, Saint Walker, Larfleeze e Indigo-1. Ognuno di essi è un rappresentante di un angolo dello spazio e dopo alcuni battibecchi scoprono che nessuno di loro ha voluto questo incontro ma bensì sono avvicinati dalle forze del villan di turno: Braniac il quale intende, grazie al potere degli anelli delle lanterne, distruggere la terra riducendola ad una miniatura per le sue collezioni private.

Nei bassifondi di Gotham City Batman e Robin stanno dando la caccia ad un vecchio nemico, Killer Croc, il quale riesce a fuggire e si unisce ai re incontrastati del crimine, il Joker e Lex Luthor, i quali avevano già in mente di prendere possesso della Watchtower della Justice League grazie all’aiuto di Ceetah, Solomon Grundy e Firefly.

Grazie a dei divertenti colpi di scena si sparge la notizia dell’imminente arrivo di Braniac, da quel momento, in un tripudio di riferimenti e battute al veleno, eroi e i cattivi uniranno le forze per cercare di sventare la minaccia imminente che sovrasta le loro testoline Lego.

Batman è l’eroe centrale ma non è il protagonistaLego Batman 3 non è proprio un gioco classico di Batman dove lui è l’eroe indiscusso ma è più un gioco incentrato sulla Justice League con l’eroe pipistrello punto centrale. Potrebbe sembrare strano a chi non ha mai giocato alcun titolo della serie, per chi non lo sapesse è possibile prendere il controllo di molti personaggi, vediamo meglio questa funzione nella prossima sezione.

Gameplay

Partiamo subito con un’pò di onestà,  la serie Lego ha decisamente bisogno di una rinfrescata generale, nonostante gli appassionati continuino ad acquistare perché sanno già chiaramente quale prodotto si troveranno davanti. Sono relativamente pochi i miglioramenti al game-play generale, non è cambiato dai capitoli precedenti ( facendo riferimento anche altre saghe tipo Lego Star Wars), rimane l’obbligo di giocare con la telecamera quasi fissa che a volte taglia leggermente l’azione sullo schermo, distruggere oggetti formati da Lego per ottenere crediti, risolvere semplici puzzle e esplorare li livelli per zone nascoste…

Non abbiamo trovato quella novità che avrebbe permesso al game-play di fare quel balzo avanti che ci saremmo aspettati in questo nuovo titolo, confidiamo che la TT Games crei in futuro un nuovo gioco con punti di forza innovativi, non la stessa minestra con pochi nuovi ingredienti che abbiamo avuto modo di giocare almeno 10 volte ( pensando a Lego Harry Potter e gli altri titoli).

E continua la grande pecca della limitazione del multi-player, non è ancora possibile giocare in maniera cooperativa online, ma saremo ancora una volta relegati a giocare con un’altra persona accanto.

lego-batman-3-red-brick-8-minikit-detector-location

150 personaggi sono un bel numero, forse eccessivoE forse sarò ancora un pochino cattivo specificando un’altra piccola nota negativa in cui mi sono imbattuto, il gioco nelle sue novità è diventato molto più complicato: durante l’intero gioco sono presenti differenti blocchi, od oggetti, che richiedono differenti abilità per interagire con essi. I pezzi blu richiedono magnetismo, i neri la riduzione, quelli dorati necessitano del laser, argentati devono essere fatti esplodere; risolvere i puzzle volanti richiede un personaggio volante, tecnici con un tecnico e quelli invisibili richiedono un personaggio che abbia l’invisibilità come abilità principale.

Non è una cosa brutta per gli amanti dei puzzle da risolvere, ma il vero problema è la presenza di oltre 150 personaggi e non c’è la benché minima spiegazione in riferimento alla abilità / personaggio. O si ha una spasmodica conoscenza dell’universo DC e di tutti i superpoteri di ogni personaggio o ci si dovrà armare di pazienza, e buona memoria, che in un certo è anche divertente se il giocatore è una persona “adulta” ma il target primario del gioco sono i giovani che probabilmente conoscono poco o nulla degli eroi in questione (a meno che non siano apparsi in qualche film al cinema)

Ultima cosa è stata tolta la possibilità di esplorazione, mi spiego meglio, se in Lego Batman 2 era possibile svolazzare e divertirsi in giro nel terzo capitolo invece di avere una macro area dove, con le dovute separazioni, sarebbe stato possibile viaggiare da una zona all’altra ci ritroviamo in mini zone tutte si collegate tra loro ma sostanzialmente divise. Sicuramente nel mio caso ricevevo più soddisfazione nel viaggiare sopra Manhattan nei panni di Iron Man oppure di sfrecciando con la Bat-Lego-Mobile nelle strade di Gotham.

La bella Stargirl è uno dei 150 personaggi giocabili
La bella Stargirl è uno dei 150 personaggi giocabili

Adesso basta critiche negative al game-play ma vediamo anche il bicchiere mezzo pieno.

L’ attenzione per i dettagli è la vera punta di diamante del giocoI 150 personaggi, non sono un vero problema, diciamo francamente che sono un piacevole problema, sia il percorso a cui ci sottoponiamo per cercare di sbloccare tutti i personaggi e i costumi e sia le possibilità che sono offerte da possedere essi offrono una ottima varietà di gioco, seppur per proseguire nei punti chiave è sempre necessario utilizzare specifici personaggi.

La storia è divertente e trasporta il giocatore all’interno di diverse situazioni specifiche dell’universo DC. L’attenzione estrema per i dettagli è veramente la punta di diamante di questo titolo. Dalle movenze CULT come il cambio d’abito di Clark Kent in Superman con l’apertura della camicia che rivela la “S” e l’ingresso in una cabina telefonica, Capitan Marvel quando passa il testimone a qualsiasi compagno si riesce a sentire “SHAZAM!” e un fulmine lo trasforma in Billy Batson, e poi delle vere chicche come le musiche anni 70/80 dei telefilm originali che accompagnano i diversi momenti di azione di diversi personaggi.

E molti molti altri riferimenti che non voglio raccontarvi per non rovinarvi la sorpresa e la sensazione che io ho avuto nel momento in cui ho scoperto cose particolari, sono convinto che avrete la stessa espressione che ho io adesso mentre stò scrivendo queste righe, un piacevole sorriso.

Sono già stati annunciati numerosi DLC (e anche sviluppi futuri della serie se si segue alla fine del gioco i titoli di coda) che incrementano ancora nuovamente le possibilità di espansione di questo titolo: Il Cavaliere Oscuro, L’uomo d’acciaio, 75° anniversario di Batman aggiungeranno momenti unici al gioco già di suo interessante.

Ripeto nuovamente, se siete dei fan della DC Comics e non avete colto il mio suggerimento iniziale lo ripeto nuovamente: uscite di casa e andate a comperare Lego Batman 3 questo istante, ADESSO !

Da chi stà scappando Batman  ???
Da chi stà scappando Batman ???

Audio e Video

Per quello che riguarda il comparto audio voglio parlare di due cose identiche nell’argomento trattato ma ovviamente distinte, tutte e due eccellenti a mio modo di vedere, sia che giocate in italiano  o nella versione con la lingua inglese trovrete delle voci familiari. Nella versione nella lingua anglofona sono presenti l’intera serie di doppiatori originali più qualche simpatica aggiunta, ad esempio in un DLC sarà possibile giocare con Arrow è in quel caso gli appassionati riconosceranno sicuramente la voce di Stephen Amell (il protagonista dell’omonima serie in onda anche su Italia 1) è una piacevole sorpresa che il giocatore , amante dei giochi in lingua originale, si ritrova

Finalmente possiamo dire che versione italiana è completamente in italiano anche parlato e comunque all’altezza della controparte straniera. Il livello di doppiaggio raggiunto dai professionisti italiani è tra i più alti standard qualitativi, e soprattutto vengono utilizzati i reali doppiatori della serie animata italiana.
Unica pecca vera del doppiaggio italiano è la non esatta traduzione di tutte le battute che, probabilmente per ragioni metriche, si perdono in discorsi inerenti alla trama ma senza quelle piccole perle che sono amate dagli appassionati dei fumetti.

Sfido chiunque di voi a guardare questo trailer e non ridere !

Il comparto video gode degli eccellenti dettagli maniacali utilizzati per le diverse miniature, l’attenzione che la TT Games ha messo nel ricreare nei minimi particolari ogni costume e la perfezione di ogni personaggio, seppur deformato in versione Lego, ha dello stupefacente. Si vede chiaramente che gli autori del gioco pescano a piene mani dai riferimenti cartacei, le storie, ministorie, missioni principali e secondarie hanno tutte un riferimento ad una avventura realmente realizzata su fumetti e di conseguenza anche i dettagli sono eccezionali.

Conclusioni – Lego Batman : Beyond Gotham

Tiriamo le somme per questo titolo e vediamo assieme quali sono secondo noi le luci e le ombre che lo riguardano.

Lo stile Lego o lo si ama o lo si odia, su questo non si discute, ma se siamo interessati ad un gioco di questa tipologia, non stiamo sicuramente cercando una grafica “spacca-mascelle”  ma bensì una divertente rappresentazione di una passione trasformata in videogioco.

Il gioco è divertente, probabilmente il miglior gioco per la completezza in quanto stracolmo di riferimenti per i nerd più appassionati e, se giocato seriamente, affrontando più missioni possibili (soprattutto le secondarie) risulta discretamente longevo anche perché il grande numero di personaggi giocabili, suggerisce la necessità di perdere un’po di tempo per cercare di sbloccare ogni cosa. Quando ho visto il Batman anni ’60 che mentre combatteva ad ogni calcio e pugno fuoriuscivano i classci “POW!, DONG! e ZOINK!” devo essere sincero, sono tornato bambino.

Inoltre con la possibilità di acquistare a parte il “Season Pass” e le diverse missioni che si potranno affrontare, offriranno al giocatore una ulteriore sensazione di completezza.

Dall’altra parte lo stesso game-play degli ultimi titoli del franchise non aiuta certo in novità, la monotonia del ” raccogli pezzi, costruisci l’accessorio per proseguire” non è assolutamente cambiata, il gioco se ignorate tutte le missioni secondarie e gli extra può essere completato in circa 10 ore infine alcune missioni sono estremamente facili nel essere risolte mentre altre sono stupidamente complicate se non vi è una piena conoscenza del mondo DC comics; la cosa può essere vista da due punti di vista interesse o frustrazione e ovviamente potete immaginare diverse volte quale è stato il mio stato d’animo.

B66_Batmobile_01 (1)

E se prima ho elogiato il “Season Pass” per ciò che offre mi trovo a criticarlo per altri motivi: il 2014 è diventato l’anno del Season pass, qualsiasi gioco uscito negli ultimi periodi presenta questa possibilità già al day-one del gioco ma personalmente mi lascia perplesso; potrei capire ed apprezzare le aggiunte dopo alcuni mesi di uscita del titolo, in questo modo invece lo ritengo un modo malvagio per “obbligare” il consumatore che richiede un prodotto completo ad acquistare l’espansione.

Il gioco attuale è il più completo e il più ricco di riferimenti

In conclusione, fan della DC Comics, questo e il vostro regalo per Natale 2014, acquistate Lego Batman ad occhi chiusi, è un concentrato di piccole gemme che hanno come unica direttiva il divertimento in stile fumettoso. Si è il vecchio stile di gioco della serie Lego lanciato nel 2005 ma comunque ti prende e ti invoglia a giocare. E’ un concentrato di divertimento che non mancherà mai di strapparvi un genuino sorriso. E’ un peccato che la TT Games ha scelto di ridurre la possibilità di spostarsi in campo aperto, rendendo così di fatto pressoché inutili tutti i mezzi di trasporto. Fortunatamente i grandi  pianeti in stile Super Mario Galaxy dove si svolgono le successive missioni offrono una tonnellata di contenuto che quantomeno addolcisce la pillola.

Inizialmente ero dubbioso e un pochino annoiato dal gioco trovandolo ripetitivo dei capitoli precedenti senza offrire una vera innovazione, ma fortunatamente è bastato fare poche missioni per farmi cambiare totalmente il modo di vedere il titolo. I 150 personaggi giocabili offrono una ottima varietà alle varie missioni seppur nei momenti chiave sarà necessario utilizzare un personaggio specifico per proseguire.

Molto probabilmente, tempo permettendo, cercherò di giocare almeno altre 10 ore di gioco nella speranza di riuscire a giocare il più possibile. Personalmente sono molto tentato dal Season Pass, la possibilità di vedere il Joker di Heat Ledger in versione Lego vale quasi da solo i soldi dell’espansione.

Offerte

Il gioco è disponibile per 3DS, PC, PS3, PS4, Wii U, Xbox 360, Xbox One e PS Vita

Ecco a voi le offerte aggiornate del momento per ogni piattaforma:

Offerte Lego Batman 3

Prezzo: 59,99€  ► In offerta su Amazon.it a 23,28€ (Risparmi 36,71€) Amazon Prime

Migliore offerta sul web ► 39,90€ da Webster

Si ringrazia WB Games

I nostri voti

Trama7
Gameplay7
Audio8.5
Video7
Longevità7.5
Voto finale7.4

Rimani aggiornato in tempo reale sulle offerte tech grazie al nostro canale Telegram!

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: