Le polemiche sul gioco del momento, Duke Nukem Forever, sembrano non avere fine. Dopo 15 anni di attesa Duke Nukem Forever è stato accolto con un voto medio su Metacritic di 49/100 (Xbox 360), una votazione negativa, insufficiente. Tuttavia, i fan fedeli del Duca hanno catapultato le vendite del titolo nel Regno Unito, e il gioco si trova attualmente in prima posizione dopo aver scalzato il capolavoro di Rockstar LA Noire.
Il risultato sembra dunque soddisfacente, moltissime vendite nonostante i molti pareri negativi, tra i quali ricordiamo la recensione del Guardian e di Ars Technica. Ma non era abbastanza per la società di pubbliche relazioni del Gruppo Redner, che era stata assoldata per aumentare l’interesse per il gioco. Infatti ieri su Twitter si è arrivati addirittura a velate minacce nei confronti dei critici che pubblicavano recensioni sfavorevoli per Duke Nukem Forever.

Jim Redner, fondatore della società di PR, aveva scritto su Twitter che la prossima volta avrebbero dato il gioco in base a come i revisori si erano comportati nei confronti del Duca:[quote]”Critiche negative vanno bene.. Giudizi velenosi no… è completamente diverso “, Redner ha scritto su Twitter . “Troppi sono andati troppo in là con le loro recensioni,” ha continuato.[/quote]

Il tweet, che in seguito si è rivelato suicida per l’azienda, è stato cancellato poco tempo dopo. Tuttavia il danno era fatto. 2K Games, publisher di Duke Nukem Forever, ha deciso di rompere i legami con la società di PR.

[quote]”2K Games non approva le osservazioni formulate da Jim Redner e possiamo confermare che il Gruppo Redner non rappresenta più i nostri prodotti“[/quote], ha commentato un portavoce di 2K in una email a PCMag.

[quote]”Abbiamo sempre mantenuto un rapporto di reciproco rispetto con la stampa, e non perdoniamo le sue azioni in nessun modo”[/quote], ha aggiunto.

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Scrivi il tuo nome