Con un comunicato ufficiale, 4A Games e Deep Silver hanno comunicato che il team di sviluppo sta attualmente lavorando per far in modo che Metro: Last Light supporti a dovere SteamOS e Steam Controller.

Lo sparatutto in prima persona post-apocalittico infatti, verrà distribuito in bundle con i primi 300 prototipi di Steam Machines che verranno inviate ai fortunati beta tester non prima dei primi mesi del prossimo anno.

Oles Shishkovstov, Chief Technology Officer presso gli studios russi di 4A Games, ha precisato che la versione che girerà sui PC “da salotto” di Valve non avrà nulla da invidiare ai più potenti Personal Computer in circolazione.

I prototipi delle Steam Machines infatti, pare avranno a disposizione un hardware high-end molto performante, e potranno contare su NVIDIA Titan, GTX 780, GTX 760 e GTX 660 a seconda del modello, processori Intel i3, i5 e i7, RAM fino a 16 GB tipo DDR3 a 1600 Mhz e drive SSHD fino a 1 TB.

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: