Su YouTube è appena apparsa la prima parte della demo mostrata all E3 di Metro: Last Light, seguito di Metro 2033. Nel video vengono mostrati 2 tipi di approcci diversi tra loro: quello stealth e quello da puro FPS.

L’atmosfera è cupa, nella metro di Mosca si vede sempre poco e niente e solo delle luci intermittenti illuminano a tratti la scena. Intanto il protagonista, cautamente, avanza senza farsi notare.

Quello che salta subito all’ occhio è il comparto grafico d’eccellenza come il predecessore, che ci regala luci volumetriche e giochi con il chiaroscuro di prim’ordine.Si spegne una torcia qui, si fa rovesciare dell’ acqua su un fuoco la, e piano piano ci si infiltra nell’ accampamento nemico.

Altra protagonista del video è la fisica, che nella sequenza mostrata influisce sul gameplay attraverso coperture distruttibili ed oggetti da rovesciare. Un uccisione di troppo e la nostra copertura è compromessa. E’ il momento di tirare fuori le armi dunque, sempre malmesse come nel precedente capitolo. Il muro davanti a noi si sbriciola sotto i colpi nemici, ma alla fine riusciamo ad avere la meglio sul manipolo avversario.

L’ultima parte del video è un po’ atipica rispetto al gameplay a cui Metro 2033 ci ha abituati. Il giocatore imbraccia una mitragliatrice Gatling ed apre il fuoco sulla pattuglia di rinforzo, liberandosene in poco tempo.

httpv://www.youtube.com/watch?v=SKsB4hECFMQ

Le novità rispetto al primo capitolo, come un uso più attento della fisica ed un’ impronta maggiormente FPS, sembrano esserci. Vedremo se la seconda parte della demo confermerà le impressioni avute da questo primo impatto con il gioco.

Rimani aggiornato in tempo reale sulle offerte tech grazie al nostro canale Telegram!

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here