Microsoft ha confermato di aver cancellato il progetto Astoria, il software realizzato per semplificare la conversione delle app da Android alla piattaforma Universal, a causa del fallimento di tale soluzione. Dopo la Build 2015, durante la quale questo progetto è stato presentato, Astoria è stato poco considerato da parte degli sviluppatori, a tal punto che la casa di Redmond ha deciso di eliminare questo software di conversione.

Microsoft- Si punta su Inslandwood e Xamarin

Windows-10-aggiornamento-Lumia

Il progetto Inslandwood pare invece vivo e vegeto. Si tratta di un bridge che consente di convertire app sviluppate per IOS, e Microsoft sembra voler concentrarsi proprio su questo tool. Inoltre, la posizione dell’azienda americana nei confronti del porting delle app è ben chiara e solida, soprattutto dopo l’acquisizione di Xamarin, l’azienda specializzata nel campo delle applicazioni cross-platform.

Effettivamente la notizia è molto interessante, dato che permette ai clienti di Xamarin di poter scrivere un programma nel linguaggio C#, il cui codice viene poi preso dall’azienda per compilarlo sulle varie piattaforme.

Snocciolando alcuni dati, Xamarin vanta 15.000 clienti sparsi in più di 100 Paesi. Si spera che l’acquisizione da parte del colosso di Redmond possa attrarre molti più sviluppatori; ciò potrebbe essere favorito certamente da una revisione del canone attuale, che oscilla tra i 1000 ed i 2000 dollari l’anno.

Insomma, i mesi successivi ci daranno informazioni più dettagliate circa i risultati di queste scelte di Microsoft.

Fonte
Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: