Microsoft prova a scuotere il segmento mobile. Lo fa con un annuncio inaspettato, ma che apre ad uno scenario rivoluzionario all’interno del segmento mobile. E’ il frutto dell’avanzamento tecnologico, dell’enorme potenza dei processori utilizzati all’interno degli smartphone che ogni anno aumenta, consentendo operazioni, attività che solo pochi anni fa erano impensabili. E’ anche il frutto delle evidenti difficoltà di Microsoft di competere nel mercato degli smartphone e di Qualcomm, azienda sempre più interessata ad ampliare il raggio di azione, che guarda già da tempo con interesse, per forza di cose, all’universo desktop.

Windows 10 girerà grazie allo Snapdragon 835

Il risultato di tutte queste esigenze, della voglia di innovare, è che Windows 10 girerà ufficialmente su piattaforma ARM dal 2017, grazie ad una partnership tra le due aziende americane, Microsoft e Qualcomm. Sono salite insieme sul palco della conferenza WinHEC 2016 in Cina per annunciare che lo Snapdragon 835, processore realizzato con processo produttivo a 10 nm, sarà pienamente compatibile con tale soluzione. Inoltre, tutte le applicazioni X86 Win32 potranno girare su tale piattaforma tramite Emulatore.

Davvero un deciso passo in avanti, dato che le proposte hardware realizzate da Qualcomm sono basate su una architettura tale che sono state utilizzate, fino ad ora, solo in alcune macchine desktop con distribuzione Linux installata. Invece il nuovo processore Snapdragon 835, il top di gamma del 2017, riuscirà ad alimentare un sistema operativo a 64-bit alternativo ai classici Android ed IOS.

Quanto questa proposta di Microsoft farà bene all’azienda stessa in termini visibilità, di vendite in ambito mobile, non è possibile prevederlo. Troppo presto per capire le prestazioni di Windows 10 su uno smartphone, soprattutto con una diagonale del display inferiore ai 6 pollici. Più plausibile un possibile interesse degli sviluppatori che potranno finalmente scrivere un’app con un solo codice e raggiungere, così, tantissimi dispositivi di dimensioni e di segmenti differenti, anche in ottica Continuum. Occorrerà attendere che il 2017 porti i primi prodotti reali. Nel frattempo, è possibile vedere all’opera Windows 10 mosso da processore Qualcomm nel video a seguire.

Via
Fonte
Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: