Una novità si sta profilando all’orizzonte nel settore mobile, Samsung ha annunciato infatti nuovi moduli LPDDR4 con una densità di 1.5 GB: questo significa che utilizzando quattro moduli come accade attualmente nei modelli più potenti si potranno integrare 6 GB anziché 4 come nei più potenti phablet attuali, mentre i dispositivi con due soli moduli potranno avere 3 GB anzichè due.

Insomma in pratica presto potremo avere un significativo aumento di RAM sia nei modelli base che nei top gamma e la RAM si sa, soprattutto con Android non è mai troppa. Un suo aumento consentirà ad esempio un multitasking migliore, animazioni più fluide e una reattività superiore, tutti dettagli fondamentali in ambito mobile.

samsung lpddr4 ram

L’avanzamento è stato reso possibile grazie a una nuova tecnica produttiva che ha consentito di incrementare del 50% la densità dei singoli moduli, nonostante il processo litografico a 20 nm sia rimasto invariato.In questo modo dunque si è dimezzato lo spazio occupato, motivo per cui a parità di numero di moduli saldati sul PCB della scheda madre si avrà un quantitativo maggiore senza andare a incidere negativamente sulle dimensioni del device.

chips-circuit-board-800x480-wallpaper

Stando a quanto dichiarato da Samsung infine la nuova RAM è anche più veloce, fino al 30% in più, e al tempo stesso consuma di meno nonostante il processo invariato, con assorbimenti energetici che dovrebbero scendere del 20%.

Samsung non ha reso noto quanto tempo sarà necessario prima di vedere smartphone con 6 GB di RAM ma visto che è stata avviata la produzione di massa non dovrebbe mancare molto, probabilmente il candidato ideale sarà il futuro Samsung Galaxy Note 6.

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Scrivi il tuo nome