Mentre Google presentava i suoi nuovi Pixel e Pixel XL, Motorola era alle prese con la pubblicazione della lista degli smartphone che beneficeranno dell’aggiornamento ad Android 7.0 Nougat. La maggior parte dei telefoni che sono stati annunciati quest’anno, ossia Moto G4 e G4 Plus, Moto Z, Z Play e Z Force (quest’ultimo non commercializzato in Italia), sono inclusi nella lista, così come i Moto X Pure Edition e Moto X Play dello scorso anno.

motorola android 7.0 nougat

Come spesso accade, però, ci sono anche delle esclusioni eccellenti: Moto G 2015 (terza generazione) non riceverà Android Nougat, e la stessa sorte toccherà allo smartphone entry-level Moto E3 Power, che ha fatto il suo debutto nel luglio del 2016. Anche tutti gli altri telefoni appartenenti alla serie Moto E non avranno la possibilità di mordere il torrone di Google. Ecco la lista completa degli smartphone Motorola che saranno coinvolti nel processo di aggiornamento ad Android Nougat:

  • Moto G (quarta generazione)
  • Moto G Plus (quarta generazione)
  • Moto G Play (quarta generazione)
  • Moto X Pure Edition (terza generazione)
  • Moto X Style
  • Moto X Play
  • Moto X Force
  • Droid Turbo 2
  • Droid Maxx 2
  • Moto Z
  • Moto Z Droid
  • Moto Z Force Droid
  • Moto Z Play
  • Moto Z Play Droid
  • Nexus 6 (il roll-out è già cominciato)

motorola android 7.0 nougat

Motorola ha annunciato che l’avvio della fase di roll-out a Nougat avrà inizio nel quarto trimestre del 2016; Moto Z e Moto G4, come peraltro era prevedibile, riceveranno l’aggiornamento per primi. Uno dei punti di forza di Motorola degli ultimi anni è sicuramente costituito dall’esperienza Android molto vicina a quella stock (anche sui telefoni entry-level), la qual cosa permette di ottenere gli aggiornamenti molto velocemente. È veramente un peccato che la serie Moto E, fortemente apprezzata nei mercati emergenti, oltre ad essere stata esclusa in blocco dall’aggiornamento a Nougat (cosa comunque del tutto comprensibile per questioni di performance hardware) non avrà nuovi successori negli anni a venire, salvo ripensamenti.

Via
Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: