La musica in formato digitale è ormai ad un passo dal superare il formato fisico che troviamo ancora oggi in migliaia di negozi anche italiani dedicati al mondo della musica. E se qualcuno ancora pensa che la svolta digitale sia dannosa per gli artisti, non è affatto così, salgono infatti gli abbonamenti online mentre la pirateria crolla.

L’ultimo report che ci porta questo importante dato è della IFPI Digital Music e si riferisce all’ormai concluso 2014 valutandolo nel suo complesso dopo un’attenta analisi del così vasto mercato musicale. Il dato importante sta nella crescita delle vendite della musica digitale pari al +6.9% con un ricavato complessivo pari a 6.85 miliardi di dollari a livello internazionale, mentre con un -8% troviamo le vendite delle copie fisiche, i classici CD.

La musica digitale pareggia con i dischi
La musica digitale pareggia con i dischi in copie fisiche

Boom del digitale anche nella musica

L’era del digitale nella musica ha portato negli ultimi anni una nuova maniera di fruirla, con i servizi in abbonamento che soltanto nell’ultimo anno sono cresciuti del 39% con una rendita complessiva che si avvicina agli 1.6 miliardi di dollari annui per l’industria musicale con 41 milioni di utenti paganti (solo Spotify ha oltre 15 milioni di utenti).

spotify logo 2013
Spotify: un sensazionale successo dai guadagni risicati?

Apple è in ritardo, riuscirà ad emergere anche nel settore dello streaming?

Per quanto riguarda le vendite negli store digitali come Apple iTunes, che fanno pagare la singola canzone per un possesso digitale del file della canzone,sono crollate dell’8% e proprio per questo un servizio di streaming da quest’ultima non dovrebbe tardare.

In generale il report della IFPI ci dice che l’intera industria musicale non è cresciuta rimanendo sostanzialmente delle stesse dimensioni degli anni precedenti con un quasi insignificante -0.4% che comunque migliora il dato dell’anno precedente che segnava un -3.9% rispetto al 2012.

Ultimo dato interessante da notare è lo share del 2% dei dischi in vinile sul mercato musicale con una crescita impressionante dell’oltre 50% solo nel corso dello scorso anno.

Via
Fonte
Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: